skip to content
 
 
 

I deputati discutono piano di ripresa e bilancio UE

In vista della riunione del Consiglio europeo il 17 luglio 2020 a Bruxelles, i deputati hanno espresso in plenaria la loro posizione sul futuro finanziamento dell'UE e sulla ripresa economica. In molti hanno sottolineato che "un accordo in Consiglio non è l'accordo definitivo".

I deputati hanno espresso la loro posizione sul futuro finanziamento dell'UE e sulla ripresa economica l'8 luglio 2020 in Plenaria a Bruxelles.
I deputati hanno espresso la loro posizione sul futuro finanziamento dell'UE e sulla ripresa economica l'8 luglio 2020 in Plenaria a Bruxelles.

Nel dibattito di mercoledì con il Presidente del Consiglio europeo Charles Michel e il Commissario Maroš Šefčovič, la maggior parte dei deputati ha ribadito che le proposte della Commissione per il pacchetto di ripresa e il bilancio UE a lungo termine sono il minimo accettabile per il Parlamento.

I deputati hanno chiesto una proposta per il finanziamento del bilancio adeguata, che comprenda diverse nuove "risorse proprie dell'UE", e hanno insistito su alcune condizioni come il rispetto dello stato di diritto.

Per alcuni deputati il pacchetto proposto è modesto, altri hanno invece affermato che le dimensioni della proposta di finanziamento sono invece troppo grandi.

Secondo alcuni deputati è importante guardare al lungo termine, in caso vi siano ulteriori crisi. In molti hanno sottolineato che "un accordo in Consiglio non è l'accordo definitivo" e che il Parlamento europeo è pronto a negoziare. Il PE dovrà infatti votare a maggioranza assoluta prima che il bilancio a lungo termine (QFP) 2021-2027 possa entrare in vigore.

Come previsto dall'articolo 324 del trattato, il Presidente del Parlamento europeo David Sassoli, Angela Merkel, Cancelliera tedesca in rappresentanza della presidenza di turno del Consiglio, e Charles Michel, Presidente del Consiglio europeo, si sono riuniti l'8 luglio con Ursula von der Leyen, Presidente della Commissione europea, per fare il punto sui progressi fatti e preparare i futuri negoziati politici.

La Commissione europea aveva presentato il 27 maggio 2020 in Parlamento il nuovo QFP e le proposte per il Fondo di ripresa in risposta alla crisi COVID-19. I capi di Stato e di governo dell'UE, riunitisi 19 giugno in videoconferenza per discutere e il nuovo QFP dell'UE, non erano riusciti a concordare una posizione comune.

Il 17 luglio 2020 i leader dell'UE si riuniranno nuovamente, fisicamente, a Bruxelles per cercare di raggiungere un accordo basato su delle proposte che Charles Michel, Presidente del Consiglio europeo, dovrebbe presentare prima del Vertice.

Scopri di più
 

Pubblicato il 9 luglio 2020