skip to content
 
 
 

Il nuovo FSE per contrastare povertà e disoccupazione

Il Fondo sociale europeo è lo strumento principale per assicurare a tutti i cittadini opportunità di lavoro eque. E' stato potenziato per dare risposte più efficienti alle sfide odierne e per rafforzare la dimensione sociale dell’UE. Scopri come.

Il Parlamento europeo ha approvato nel  2019 l'aggiornamento delle norme volte a contrastare la disoccupazione e gli elevati tassi di povertà in Europa. La relazione, votata nella plenaria del 4 aprile, propone di aumentare la dotazione del Fondo sociale europeo Plus nel bilancio a lungo termine 2021-2027 dell’UE e richiede un’attenzione particolare per la disoccupazione giovanile e per i bambini.

I problemi occupazionali e sociali europei sono fra le principali preoccupazioni dei cittadini europei. L’obiettivo del Parlamento è quello di rafforzare ulteriormente la dimensione sociale europea con un Fondo sociale europeo più nuovo e semplice (FSE+).

Lo scopo è quello di creare piena occupazione, migliorare la qualità e la produttività del lavoro, aumentare la mobilità occupazionale e geografica dei lavoratori in Europa, migliorare l’educazione e i sistemi di formazione e, infine, promuovere l’inclusione sociale.

Continua la lettura dell'articolo
 

Nota informativa

Il Fondo sociale europeo Plus è il risultato della fusione tra l'esistente FSE, l'Iniziativa per l'occupazione giovanile, il Fondo di aiuti europei agli indigenti (FEAD), il Programma dell'UE per l'occupazione e l'innovazione sociale (EaSI) e il Programma dell'UE per la salute.

 

Pubblicato giovedì 11 giugno 2020