skip to content
 
 
 

Lotta ai tumori infantili: il Parlamento si colora di oro

Il Parlamento europeo partecipa al "Settembre d’oro" per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condizione di bambini e adolescenti colpiti da tumore. Dal 1° al 6 settembre l'edificio di Bruxelles sarà illuminato in colore oro.

In Europa sono 35.000 i casi di tumore diagnosticati ogni anno nei bambini e ragazzi, 6.000 sono i decessi. Anche se il tasso di sopravvivenza è dell’80% su cinque anni, ci sono grandi differenze fra i vari paesi europei a causa delle disuguaglianze nell’accesso alle cure. Si calcola che in Europa a oggi vi siano 500.000 persone sopravvissute a un tumore infantile.

La lotta ai tumori è una delle priorità dell’Unione europea. A giugno il Parlamento europeo ha costituito una commissione speciale sulla lotta ai tumori per lavorare sulle azioni concrete dell’UE in questo campo.

Nei suoi orientamenti politici, la presidente della Commissione Von der Leyen ha fatto riferimento a un piano europeo di lotta contro il cancro.

La vice-presidente del Parlamento europeo Ewa Kopacz, già ministra della salute in Polonia, ha dichiarato: "Dobbiamo lavorare per la prevenzione dei tumori nell'infanzia, ma anche assicurare che i bambini che si trovano davanti a una diagnosi di tumore abbiano tutti lo stesso adeguato accesso alle cure, anche nella fase di convalescenza."

"Illuminando il Parlamento d'oro, mandiamo un segnale forte di solidarietà e di sostegno ai bambini e ai ragazzi che lottano contro il cancro, alle loro famiglie, ai bambini che sono guariti e a tutto il personale sanitario che li ha aiutati" ha aggiunto la deputata, che è pediatra e coordinatrice del gruppo del Parlamento europeo per i diritti dei bambini.

Continua la lettura dell'articolo
 

Settembre d'oro e Gold ribbon

Settembre è il mese dedicato alla sensibilizzazione ai tumori dei bambini e degli adolescenti affetti da tumore, in Europa e nel mondo.

Il suo simbolo è un nastro dorato, a rappresentare tutti i tipi di malattie oncologiche di cui possono soffrire i più piccoli: un simbolo universale per attrarre l'attenzione e rendere l'opinione pubblica consapevole del problema.

Infatti, se singolarmente i casi di tumore infantile sono rari o poco comuni, essi rappresentano globalmente in Europa la prima causa di morte per malattia nei bambini oltre un anno di età.

Scopri di più sul sito di SIOP Europe

 

Pubblicato il 3 settembre 2020