skip to content
 
 
 

Questa settimana al Parlamento europeo: scopri l'agenda

AGENDA Settimana 16 - 22 novembre 2020 Riunioni di commissione e gruppi politici, Bruxelles

Costruire un'Unione europea della Salute. La commissione Ambiente, Sanità pubblica e Sicurezza alimentare terrà una prima discussione sulle proposte della Commissione UE riguardanti le gravi minacce per la salute a carattere transfrontaliero, il rinnovamento dell'Agenzia europea per i medicinali e del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, nonché la proposta relativa a “Costruire un'Unione Europea della Salute: preparazione e resilienza” con il commissario per la Salute Stella Kyriakides (lunedì).

Terrorismo, criminalità organizzata e sicurezza informatica. Alla luce dei recenti attacchi terroristici, la commissione per le Libertà civili discuterà con il commissario per gli Affari interni Ylva Johansson e la Presidenza tedesca gli strumenti dell'UE per combattere il terrorismo, la criminalità organizzata e le minacce informatiche. La necessità di migliorare lo scambio di informazioni in possesso della polizia, in particolare sul DNA, le impronte digitali e i dati di immatricolazione dei veicoli, verrà molto probabilmente affrontata nel dibattito (lunedì).

La presidente della BCE Lagarde. Christine Lagarde discuterà con gli eurodeputati della commissione per i Problemi economici e monetari in qualità di presidente della BCE e presidente del Comitato europeo per il rischio sistemico. La ripresa economica dalla pandemia dominerà il dibattito (giovedì).

Bilancio a lungo termine dell'UE. La squadra negoziale del Parlamento europeo sul Quadro finanziario pluriennale (QFP) e sulle risorse proprie illustrerà alla commissione per i Bilanci l'accordo politico sul futuro finanziamento dell'UE raggiunto con la Presidenza tedesca il 10 novembre scorso. Il Parlamento europeo ha raggiunto i suoi obiettivi di garantire un aumento dei fondi per i principali programmi dell'UE, un calendario giuridicamente vincolante per l'introduzione di nuove risorse proprie e il rafforzamento del ruolo dell'autorità di bilancio (lunedì).

Aiuti dell'UE per misure relative a COVID e catastrofi naturali. Oltre 132 milioni di euro saranno versati a Croazia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Portogallo e Spagna come pagamento anticipato per coprire le spese relative all'emergenza sanitaria pubblica causata da COVID-19 all'inizio del 2020. Questo sostegno economico sarà mobilitato attraverso il Fondo di solidarietà dell’Unione europea e sarà messo ai voti dalla commissione per i Bilanci. Gli eurodeputati voteranno inoltre il via libera di quasi 700 milioni di euro di aiuto alla Croazia per il terremoto di marzo e alla Polonia per le inondazioni di giugno (lunedì).

Conferenza di alto livello su migrazione e asilo. I parlamentari europei e nazionali si riuniranno virtualmente per discutere la via da seguire per gestire la migrazione e l'asilo in Europa. Tra i relatori di alto livello figurano il presidente del Parlamento europeo David Sassoli e della Commissione Ursula von der Leyen, il presidenti del Parlamento tedesco, Wolfgang Schäuble, del Parlamento portoghese, Eduardo Ferro Rodrigues e del Parlamento sloveno, Igor Zorčič, nonché l'Alto Commissario dell'UNHCR Filippo Grandi e il Direttore Generale dell'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni António Vitorino (giovedì).

Preparazioni plenarie. I gruppi politici si prepareranno per la sessione plenaria del 23-26 novembre in cui gli eurodeputati discuteranno e voteranno sulla libertà dei media e su come proteggere i giornalisti in Europa e su come lottare contro l'incitamento all'odio e contro la disinformazione; su una nuova strategia industriale per l'Europa; sulla garanzia della sicurezza del prodotto e sul contrasto alla povertà. Durante la prossima sessione, gli eurodeputati discuteranno anche delle conseguenze del COVID-19 sulla politica estera e sul sistema Schengen e forniranno i loro contributi per il Consiglio europeo del 10-11 dicembre.

 
 

Pubblicato lunedì 30 novembre 2020