skip to content
 
 
 

Questa-settimana-al-parlamento-europeo-scopri-l-agenda

Questa settimana al Parlamento europeo: scopri l'agenda

Al centro dei lavori del Parlamento europeo dal 26 ottobre al 1 novembre: continuano i negoziati sul quadro finanziario pluriennale dell'UE, voto sul rapporto sulle misure di emergenza per combattere la pandemia, votazione finale sull'accordo tra l'UE e la Cina.

Risposta dell'UE al QFP/Risorse proprie. I negoziati sul quadro finanziario pluriennale dell'UE (2021-2027) continueranno con due incontri tra Parlamento e Consiglio. Gli eurodeputati difendono il finanziamento di 15 programmi bandiera dell'UE a beneficio di cittadini, studenti, ricercatori, imprese, operatori sanitari. In più vengono chieste nuove fonti di finanziamento per il bilancio in modo da permettere agli stati membri di risparmiare sul loro contributo all'erario comunitario. (Lunedì, mercoledì)

Stato di diritto. Il Parlamento, il Consiglio e la Commissione continueranno a discutere del regolamento sulla condizionalità dello stato di diritto, in base al quale agli Stati membri che non rispettano i diritti fondamentali verranno sospesi o ridotti i fondi europei. La principale richiesta del Parlamento è un meccanismo efficace che possa avere riscontri pratici in materia. (Martedì)

Bilancio UE 2021. La commissione Bilanci voterà le priorità del Parlamento sul quadro finanziario per il prossimo anno. Gli eurodeputati vogliono aumentare i finanziamenti per programmi e progetti che sostengono i giovani, gli operatori sanitari, gli imprenditori e le infrastrutture di trasporto, l'agricoltura, i diritti fondamentali, la sicurezza e la politica estera. (Mercoledì)

InvestEU. La commissione per i problemi economici e monetari e la commissione Bilanci voteranno un provvedimento che rafforzi il meccanismo di sostegno europeo per il periodo 2021-2027, per aiutare le imprese europee e garantire gli investimenti privati per le priorità a medio e lungo termine, come il Green Deal e la transizione digitale. (Mercoledì)

Protezione dei prodotti UE in Cina. La commissione per il commercio internazionale terrà la votazione finale sull'accordo tra l'UE e la Cina finalizzato a proteggere reciprocamente oltre 200 prodotti a indicazione geografica, tra cui Cava, Champagne, feta, whisky irlandese, Münchener Bier, ouzo, Polska Wódka, Prosciutto di Parma e Queso manchego. Affinché l'accordo entri in vigore, è necessaria l'approvazione del Parlamento. (Martedì)

COVID-19 e i valori dell'UE. La commissione per le libertà civili voterà un rapporto sulle misure di emergenza adottate dai paesi dell'UE per combattere la pandemia e le loro conseguenze per la democrazia, lo stato di diritto e i diritti fondamentali. (Martedì)

Migrazione/Isole greche. La commissione per le libertà civili farà il punto della situazione delle isole greche dopo l'incendio che ha distrutto il campo profughi di Moria e ha lasciato circa 12.000 persone senza tetto. La maggior parte di loro è stata trasferita nel campo temporaneo di Kara Tepe, costruito per far fronte all’emergenza. (Martedì)

"Diritto alla riparazione" europeo. La commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori voterà una risoluzione per chiedere alla Commissione europea di introdurre un "diritto alla riparazione" per i consumatori. L'obiettivo è promuovere una cultura del riutilizzo, rendendo conveniente la riparazione dei beni, nonché della sostenibilità nella produzione, nei modelli di business e nei consumi. (Lunedì)

Iniziative sull’intelligenza artificiale. Gli eurodeputati della nuova commissione speciale sull'intelligenza artificiale nell'era digitale (AIDA) parteciperanno a un dibattito con i commissari Breton e Vestager sulla strategia europea dei dati e sul Libro bianco sull'intelligenza artificiale. Discuteranno anche delle iniziative prese all'interno dell'OCSE con Andrew W. Wyckoff, direttore per la scienza, la tecnologia e l'innovazione dell'Organizzazione. (Lunedì e martedì)

 

Settimana europea per la parità di genere.

In occasione del 25° anniversario della Conferenza e della Piattaforma d'azione di Pechino, il Parlamento europeo, su iniziativa della commissione per i diritti della donna e l'uguaglianza di genere, ha deciso di organizzare per la prima volta una settimana europea dell'uguaglianza di genere da lunedì 26 a giovedì 29 ottobre. In questa occasione, molte commissioni del PE organizzeranno dibattiti, audizioni e scambi di opinioni su temi legati all'uguaglianza di genere.

 

Agenda del Presidente

Il presidente Sassoli parteciperà martedì a un incontro in videoconferenza con i presidenti delle due Camere federali svizzere, Isabelle Moret e Hans Stöckli.
Mercoledì parteciperà a una teleconferenza con il Mediatore europeo, Emily O'Reilly, e presiederà il terzo dibattito del ciclo "Idee per un nuovo mondo" su "l'accesso a internet: un nuovo diritto umano" con la presidente della Commissione Ursula von der Leyen e l'ex presidente della Commissione e ex presidente del Consiglio italiano Romano Prodi.

 

Pubblicato lunedì 26 ottobre 2020