skip to content
 
 
 

Turismo in Emilia-Romagna. Le opportunità di rilancio dall’Unione europea

Il turismo è uno dei settori più colpiti dagli effetti del coronavirus: una sua crisi ha ricadute su altri settori chiave della nostra economia e sui lavoratori. Cosa intende fare l'UE per sostenere questo importante comparto? Ne parliamo lunedì 29 giugno dalle 10: segui la diretta in streaming.

Il turismo è uno dei settori più colpiti dagli effetti della pandemia COVID-19. Questo comparto economico vale oltre il 10% del PIL e dell’occupazione nell’UE e ha importanti ricadute su settori chiave, quali trasporti, commercio, agroalimentare, industrie culturali e creative, moda, edilizia o cantieristica navale. Se non riparte il turismo, molto difficilmente l’economia europea potrà riprendersi.

Il 13 maggio la Commissione europea ha presentato il pacchetto Turismo che mira ad aiutare la ripresa del settore turistico dell'UE dalla pandemia sostenendo le imprese e garantendo che l'Europa continui a essere la prima destinazione dei visitatori.

Il pacchetto della Commissione per il turismo e i trasporti comprende:

  • una strategia complessiva volta alla ripresa nel 2020 e oltre;
  • un approccio comune per il ripristino della libera circolazione e l'eliminazione delle restrizioni alle frontiere interne dell'UE in modo graduale e coordinato;
  • un quadro a sostegno del graduale ripristino dei trasporti, che garantisca nel contempo la sicurezza dei passeggeri e del personale;
  • una raccomandazione che punta a far sì che i buoni di viaggio siano per i consumatori un'alternativa attraente al rimborso in denaro;
  • criteri per la ripresa graduale e in sicurezza delle attività turistiche e per lo sviluppo di protocolli sanitari per le strutture ricettive quali ad esempio gli alberghi. Per questo, è fondamentale che la risposta europea sia adeguata alla crisi in atto.

In seguito alla presentazione del pacchetto proposto dalla Commissione europea, i parlamentari europei in commissione per i trasporti e il turismo hanno sottolineato come misure urgenti la necessità di restituire fiducia nei viaggi attraverso ulteriori misure concrete, evitare le conseguenze occupazionali e di tenuta delle imprese e degli operatori turistici, assicurare cooperazione tra gli Stati per i viaggi tra paesi europei in base a criteri obiettivi, assicurare sistemi e trattamenti simili per i rimborsi ai passeggeri.

Durante la sessione plenaria di giugno è stata approvata una risoluzione (19 giugno) su Turismo e trasporti nel 2020 e oltre, in cui si sottolinea:

  • la necessità di Piani di ripresa post COVID-19;
  • urgente sostegno a imprese del settore;
  • rafforzamento coordinamento e solidarietà tra paesi;
  • adeguamento a esigenze future.

Nel progetto di risoluzione sono individuate le aree in cui le azioni intraprese finora risultano insufficienti per sostenere un settore che, nel complesso, dà lavoro a 22,6 milioni di persone (11,2% dell'occupazione totale dell'UE) e che ha contribuito al 9,5% del PIL dell'UE nel 2019. I deputati esortano a prendere ulteriori misure per ripristinare la fiducia dei turisti che vogliono tornarea viaggiare  in sicurezza  in Europa e al suo interno e per ridurre al  minimo  le perdite aggiuntive. Inoltre, si  invitano  la Commissione e gli  stati  membri  a sostenere con urgenza  le imprese dei settori trasporti e turismo. In particolare, le piccole e medie imprese hanno bisogno di  maggiore  aiuto  per  gestire  la  loro  liquidità,  mantenere  i  posti  di  lavoro  e ridurre  gli  oneri amministrativi inutili.

In  questo  contesto,  è  importante  che  gli  operatori  del  turismo  possano  confrontarsi  con  irappresentanti delle istituzioni UE sulla definizione di una strategia di sostegno e rilancio per questo settore strategico.

 

Programma

10.00   Saluti introduttivi    

Carlo Corazza, Responsabile del Parlamento europeo in Italia
Antonio Parenti, Capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea
Stefano Bonaccini, Presidente Regione Emilia-Romagna

Modera: Leonardo Nesti, capo ANSA Bologna

10.20 Focus sul territorio

Emma Petitti, Presidente Assemblea legislativa Regione Emilia-Romagna
Andrea Corsini, Assessore turismo e trasporti Regione Emilia-Romagna

10.35 Cosa chiedono gli operatori del settore. La parola agli stakeholder del territorio:

Paola Batani, titolare della catena alberghiera BATANI SELECT HOTELS
Claudio Fantini, titolare FANTINI CLUB CERVIA
Giuliano Grani, legale rappresentante società di gestione impianti sciistici dell’Appenino
Lino Giglioli, presidente COTER (Consorzio Terme dell'Emilia Romagna)
Francesca Velani, coordinatrice di Parma 2021
Enrico Postacchini, presidente Aeroporto di Bologna

11.15 Interventi dei deputati europei:

Antonio Tajani, Presidente della Commissione Affari Costituzionali e della Conferenza dei Presidenti, Capo delegazione Forza Italia (tbc)
Mara Bizzotto, europarlamentare Lega
Elisabetta Gualmini, europarlamentare PD
Sabrina Pignedoli, europarlamentare Movimento 5 Stelle
Carlo Fidanza, Capo delegazione Fratelli d’Italia

11.45 Interventi di:

Ovidiu Ene, funzionario DG GROW, Commissione europea
Un rappresentante di DG REGIO, Commissione europea

12.15 Q&A/ “momento stampa”

13.00 Chiusura evento

 

Dove e quando

29 giugno 2020
ore 10.00 - 13.00

Sarà possibile seguire l'evento in diretta sulla pagina FB del Parlamento europeo in Italia.