skip to content
 

“Voglio un pianeta così”, la campagna di comunicazione del Parlamento europeo in Italia per l’ambiente

Torna con la sua terza edizione “Voglio un pianeta così”, la campagna di comunicazione che il Parlamento europeo in Italia diffonderà sui suoi canali online tra giugno e luglio. Sportivi, cantanti, attori e testimonial green si mobiliteranno per la tutela del nostro pianeta. L’obiettivo è sensibilizzare i cittadini verso comportamenti e stili di vita più sostenibili e rispettosi dell’ambiente.

I volti di Voglio un pianeta così
Voglio un pianeta così
 .
 

Il Parlamento europeo è in prima linea nel raggiungimento della neutralità climatica in Europa entro il 2050, nella lotta all’inquinamento e nella creazione di un’economia sostenibile e innovativa grazie al Green Deal. Ognuno di noi può fare qualcosa per contribuire a salvare il pianeta. Per questo tanti cittadini e personaggi noti aderiscono alla campagna del Parlamento europeo in Italia "Voglio un pianeta così". Attraverso i propri account social raccontano che tipo di pianeta vorrebbero nella consapevolezza che le risorse a disposizione non sono infinite e che vanno preservate con cura, senza sprechi, nel rispetto degli ecosistemi e delle biodiversità.

La campagna di comunicazione , nella sua terza edizione, si è aperta il 5 giugno, nella Giornata mondiale dell’Ambiente, con la testimonianza di Gianluigi Buffon. A seguire, nelle settimane successive: Paola Maugeri (giornalista e conduttrice radiofonica), Gregorio Paltrinieri (nuotatore), Anna Favella (attrice), I PanPers (duo comico), Hervè Barmasse (alpinista), Klaus - Tudor Laurini (artista), Legno (duo musicale) Ditonellapiaga (cantante), Daniela Ferolla (conduttrice televisiva), Francesco Centorame (attore), Michele Rosiello (attore), Davide Shorty (cantante), Ludovica Coscione (attrice), Camilla Agazzone (green influencer), Alan Cappelli (attore), Simonetta Columbu (attrice), Giacomo Giorgio (attore), Valeria Margherita Mosca (forager), Leonardo Cecchi (attore), Omar Di Felice (ciclista estremo), Marco Spinelli (fotografo, documentarista ed esploratore), Stella Bellomo (food blogger), Carlotta Perego (aka Cucina Botanica, green influencer), Massimiliano Ossini (conduttore televisivo), Angelo Cattivelli e Melissa Di Pasca (conduttori di Rai Gulp).

La campagna è l’occasione per raccontare buone pratiche italiane sull’ambiente e la lotta al cambiamento climatico. Da Arabat, startup pugliese che utilizza le bucce d’arancia per recuperare metalli preziosi dalle batterie esauste, passando per Plastic Free e Voglio un mondo pulito, associazioni di volontariato che si occupano della salvaguardia dell’ambiente marino, fino ad arrivare a Gaudats Junk Band, gruppo musicale che suona strumenti auto-costruiti e ricavati da materiale di scarto. Esempi tangibili di come per tutelare l’ambiente e necessario l’impegno di tutti noi. Come per le passate edizioni, la campagna mira a coinvolgere i cittadini nel raccontare la propria idea “green” utilizzando l’hashtag #vogliounpianetacosì. Le idee migliori potranno essere condivise sui canali social del Parlamento europeo in Italia.

 
Voglio un pianeta così - i volti dei protagonisti
I volti di Voglio un pianeta così

LA CAMPAGNA

“Voglio un pianeta così” è la campagna social (#vogliounpianetacosì) del Parlamento europeo in Italia che ha lo scopo di sensibilizzare i cittadini all’adozione di comportamenti che possano rendere il proprio stile di vita più sostenibile, descrive la percezione che gli italiani hanno delle tematiche ambientali e racconta realtà e progetti del nostro Paese per la promozione della sostenibilità.

Attori, cantanti, sportivi e influencer
A partire dal 18 luglio 2020, attivisti e testimonial green d’eccezione hanno raccontato le  bellezze  del  nostro  pianeta,  minacciate da riscaldamento globale, inquinamento e deforestazione: Alessandro Gassman, Bianca Balti, Lorenzo Baglioni, Klaus-Tudor Laurini (in arte Klaus), la band Eugenio in via di gioia, Mario Tozzi, Licia Colo’, Alex Bellini, Diego Della Palma, Francesca Alotta, Leonardo D'Imporzano e Letizia Palmisano.

Guarda tutti i contributi su Instagram

Nel 2021, hanno aderito alla campagna personaggi dello spettacolo, del web e dello sport: I Sansoni, gli influencer Elisabetta Bertolini, Camilla Mendini (Carotilla) e Alex Bellini, la giornalista Carlotta Quadri, i triatleti Gianluca Pozzatti, Delian Stateff, Alice Betto, Alessandro Fabian, il cantante Voodo Kid, il cliff diver Alessandro De Rose, l’apneista Alessia Zecchi; il climber Stefano Ghisolfi, il pilota di auto elettriche Luca Filippi, la biker Elena Martinello e Alessia Andreoni di "Un libro a colazione".

Guarda tutti i contributi su Instagram

Quest’anno per la terza edizione 2022 la campagna di comunicazione prenderà il via il 5 giugno, nella Giornata mondiale dell’Ambiente, con la testimonianza di Gianluigi Buffon. Seguiranno, nelle settimane successive: la giornalista e conduttrice radiofonica Paola Maugeri, il nuotatore Gregorio Paltrinieri, l’attrice Anna Favella, il duo comico I PanPers, l’alpinista Hervè Barmasse, Klaus, il duo musicale Legno, la cantante Ditonellapiaga, la conduttrice televisiva Daniela Ferolla, gli attori Francesco Centorame e Michele Rosiello, il cantante Davide Shorty, l’attrice Ludovica Coscione, la green influencer Camilla Agazzone, gli attori Alan Cappelli, Simonetta Columbu e Giacomo Giorgio, la forager Valeria Margherita Mosca, l’attore Leonardo Cecchi, il ciclista estremo Omar Di Felice, il fotografo, documentarista ed esploratore Marco Spinelli, la foodblogger Stella Bellomo, la green influencer Carlotta Perego (Cucina Botanica), Massimiliano Ossini e i conduttori di Rai Gulp Angelo Cattivelli e Melissa Di Pasca.

 
Le buone pratiche a Voglio un pianeta così
Le buone pratiche a Voglio un pianeta così

VOLTI NOTI MA NON SOLO

 La campagna è anche l’occasione per raccontare le tante buone pratiche italiane ed europee che ogni giorno si impegnano per migliorare il “presente”, ma soprattutto per non compromettere quello delle generazioni future.

Da Potito Ruggiero, giovane ragazzo di Stornarella (FG) che ha manifestato da solo durante un “Friday for Future” a Pasquale Di Marco, arzillo novantenne abruzzese che ogni mattina si reca sulla spiaggia di Giulianova (TE) per ripulirla dai rifiuti, passando per i "Viaggiatori ecologici", Valentina La Cara ed Edoardo Manza, che a bordo del loro camper portano in giro per l'Italia il proprio messaggio di sensibilizzazione e ripulendo dai rifiuti i luoghi visitati nelle varie tappe.

“Voglio un pianeta così” ha raccolto anche storie di start up impegnate per l’ambiente, come Too Good To Go, contro lo spreco alimentare, e Vaia, filiera solidale che da alberi abbattuti dal maltempo crea prodotti i cui proventi sono usati per ripiantare altri alberi, e di realtà come Avanzi Popolo - Frigo Solidale, contro lo spreco alimentare, e Seay, una linea di abbigliamento da mare prodotta esclusivamente con materiali riciclati.

Nel 2021 abbiamo raccontato il progetto di ricerca dell’ENEA sul recupero dei materiali dalle mascherine in un’ottica di economia circolare il Life Tackle, lanciato negli stadi da FIGC in collaborazione con l’Università Sant’Anna di Pisa e con i finanziamenti dell’UE, trasformando bottiglie di plastica riciclate in seggiolini. Borghi d’Italia ha aderito alla campagna arricchendo il patrimonio fotografico legato al l’hashtag #vogliounpianetacosì, inviando immagini delle bellezze locali italiane.

Per il 2022 racconteremo le storie di nuove buone pratiche: Arabat, start up pugliese che utilizza le bucce d’arancia per recuperare metalli preziosi dalle batterie esauste; passando per le associazioni di volontariato Plastic Free e Voglio un mondo pulito, che si occupano della salvaguardia dell’ambiente marino e della pulizia delle spiagge a Pomezia e a Salerno; fino a Gaudats Junk Band, band musicale che suona strumenti auto-costruiti e ricavati da materiale di scarto.

 

COSA PUOI FARE?

La campagna si rivolge a tutti, con l’invito a condividere la propria visione “verde e blu” del mondo e suggerire comportamente o accorgimenti per assicurare la salvaguardia del pianeta. Per partecipare la richiesta è di utilizzare l’hashtag #vogliounpianetacosì - che oggi conta più di 3000 post su Instagram! - e taggare le pagine del Parlamento europeo in Italia Facebook @PEITALIA; Twitter e Instagram @PE_Italia.

L’Unione europea vuole continuare a essere in prima linea nella lotta al riscaldamento globale e raggiungere la neutralità climatica in Europa entro il 2050. La lotta all’inquinamento e il Green Deal europeo intendono indirizzare la ripresa e lo sviluppo di una nuova forma di economia, innovativa e sostenibile.

 

 

SU IG L'# VOGLIO UN PIANETA COSI E' STATO UTILIZZATO PIU' DI 3000 VOLTE !!!

 

Pubblicato il 3 giugno 2022 - pagina in aggiornamento