Please fill this field
Rosa D'AMATO Rosa D'AMATO
Rosa D'AMATO

Nezařazení poslanci

Itálie - Movimento 5 Stelle (Itálie)

Datum narození : , Taranto

Písemná vysvětlení hlasování Rosa D'AMATO

Poslanci mohou podat písemné vysvětlení svého hlasování v plénu. Článek 194 jednacího řádu

Specifická opatření k zajištění mimořádné flexibility pro využití evropských strukturálních a investičních fondů v reakci na šíření onemocnění COVID-19 IT

17-04-2020

Ho deciso di votare positivamente alla proposta della Commissione per far fronte all'emergenza Covid-19. Era necessario, in un momento così difficile, concedere una maggiore flessibilità agli Stati membri sulla concentrazione tematica e una semplificazione delle regole burocratiche per poter accedere alle risorse già stanziate dai fondi europei. Il nostro è un sì dettato da un senso di responsabilità, ma che non può esimerci dall'esprimere forti preoccupazioni sul futuro della politica di coesione.
Non mi convince la scelta di allentare i vincoli previsti dal principio di territorialità, pena la perdita di senso della politica regionale che nasce come strumento di sviluppo delle regioni più povere.
Non possiamo accettare che la politica di coesione diventi un bancomat per far fronte alle emergenze. C’è bisogno di una visione organica dell'UE a cominciare da un budget pluriannuale che sia all'altezza delle aspettative e in linea con i principi di lotta al cambiamento climatico. Mi aspetto che la Commissione avanzi delle proposte concrete sulla sospensione della macrocondizionalità economica prevista all'articolo 23 del CPR e una revisione del Patto di stabilità e crescita per scorporare la quota di cofinanziamento nazionale dal calcolo del deficit. Questa è la flessibilità di cui l'Europa ha veramente bisogno!

Zvláštní opatření ke zmírnění dopadu rozšíření onemocnění COVID-19 na odvětví rybolovu a akvakultury IT

17-04-2020

Il pacchetto di modifiche al FEAMP che siamo chiamati a votare oggi rappresenta finalmente un deciso cambio di passo rispetto alle misure assolutamente insufficienti contenute nel primo pacchetto approvate a marzo.
Grazie a un intenso lavoro dietro alle quinte che ci ha visto protagonisti, sia in Parlamento europeo che in Consiglio, questa nuova proposta rende finalmente giustizia a un settore fondamentale della nostra economia e società, introducendo nuove forme di sostegno ai fermi temporanei, all'immagazzinaggio, alla sospensione temporanea della produzione, così come maggiore flessibilità burocratica e di bilancio agli Stati membri.
Misure che vanno incontro alle richieste dei nostri pescatori, vulnerabili più di altri settori all'emergenza del Covid-19. Ho perciò votato a favore della proposta e degli emendamenti che abbiamo presentato, in concerto con il Consiglio, per apporre, entro gli stretti limiti imposti dall'urgenza, alcuni ritocchi per migliorare ulteriormente la proposta. Mi riferisco all'ulteriore flessibilità concessa agli Stati membri, nonché alla possibilità di concedere il sostegno ai fermi anche a quei pescatori che hanno cominciato a lavorare da meno di due anni.
Ora spetta agli Stati membri assicurarsi che le risorse del FEAMP siano messe immediatamente a disposizione di pescatori e imprese.

Koordinovaná opatření EU v boji proti pandemii COVID-19 a jejím následkům IT

17-04-2020

La risoluzione del Parlamento europeo per superare la crisi COVID-19 è un debole compromesso al ribasso. Manca, innanzitutto, un chiaro e forte riferimento ai Coronabond grazie ai quali l'Unione europea potrebbe finanziare la ripartenza economica una volta superata l'emergenza. Inoltre, nel testo non c'è il potenziamento della BCE, non si caldeggia una modifica radicale delle attuali regole europee e manca una condanna dell'egoismo di alcuni Stati membri che hanno voltato le spalle al bene comune. Infine, nella risoluzione si persevera sul MES anche quando non si sono sciolti i dubbi sulle condizionalità previste dalle attuali regole europee per la fase di restituzione del prestito. Senza solidarietà e ambizione l'Europa è un maratoneta dal fiato corto. Per tutte queste ragioni ho votato contro la risoluzione del Parlamento europeo. Molti emendamenti migliorativi non sono stati approvati e questa votazione sarebbe stata, alla vigilia del Consiglio europeo, l'occasione giusta per mettere fiato sul collo ai Paesi più ostili agli strumenti di condivisione, ma è stata un'occasione mancata. Il sostegno a Giuseppe Conte nella difficile trattativa europea è solido, ma dal prossimo Consiglio europeo ci aspettiamo coraggio. Non è tempo dei corsi e ricorsi, è tempo di fare la storia.

Oprávnění k rybolovu pro plavidla Unie ve vodách Spojeného království a rybolovné operace rybářských plavidel Spojeného království ve vodách Unie (A9-0014/2019 - Chris Davies) IT

22-10-2019

. – In una situazione di incertezza su come e quando il Regno Unito uscirà dall'Unione europea, il Parlamento europeo con senso di responsabilità, in caso di Brexit senza accordo, modifica il Regolamento n. 2019/498, istituendo procedure semplificate e una gestione più rapida delle autorizzazioni per le navi dell'UE che fanno ingresso nelle acque del Regno Unito e viceversa, previa concessione dei diritti di accesso reciproco alle rispettive acque e conformemente agli obiettivi della PCP.

Kontakt

Bruxelles

Strasbourg