Please fill this field
Marco DREOSTO Marco DREOSTO
Marco DREOSTO

Identity and Democracy Group

Member

Italy - Lega (Italy)

Date of birth : , SPILIMBERGO

Written explanations of vote Marco DREOSTO

Members can submit a written explanation of their vote in plenary. Rule 194

Programme for the Union's action in the field of health for the period 2021-2027 (“EU4Health Programme”) (A9-0196/2020 - Cristian-Silviu Buşoi) IT

13-11-2020

La crisi COVID-19 ha messo in luce numerose difficoltà, tra cui il fatto che l'Unione dipenda da paesi terzi per garantire la fornitura di materie prime, materiali di base chimici e principi attivi farmaceutici, alcuni farmaci; tutti elementi strettamente necessari durante la crisi che stiamo vivendo. Il programma dovrebbe pertanto fornire sostegno alle azioni che aumenteranno la sicurezza della produzione, dell'approvvigionamento, della gestione e della distribuzione di farmaci e dispositivi medici nell'Unione e ridurranno la dipendenza dai paesi terzi incoraggiando la diversificazione delle catene di approvvigionamento, promuovendo la produzione nell'UE.
Le azioni sostenute nell'ambito del programma dovrebbero riguardare il coordinamento delle attività che rafforzano l'interoperabilità e la coerenza dei sistemi sanitari degli Stati membri, al fine di ridurre al minimo le possibili minacce di carattere transfrontaliero per la sanità pubblica. Ho espresso voto positivo.

InvestEU Programme (A9-203/2020 - José Manuel Fernandes, Irene Tinagli) IT

13-11-2020

Si tratta della proposta della Commissione per la creazione del programma InvestEU per il quadro finanziario pluriennale 2021-2027, al fine di riunire in un'unica struttura tutti i finanziamenti del bilancio UE sotto forma di prestiti e garanzie. Il programma vuole definire una strategia europea di investimenti pubblici e privati, per colmare le persistenti lacune in materia di investimenti in diversi settori.
Il Gruppo della Banca europea per gli investimenti (BEI) è il partner di attuazione privilegiato nell'ambito del Fondo InvestEU. La proposta introduce inoltre: il polo di consulenza di InvestEU, che fornisce in particolare assistenza tecnica per lo sviluppo dei progetti; il portale InvestEU, che fornisce una banca dati accessibile per promuovere i progetti in cerca di finanziamenti.
Nel complesso la proposta sembra rappresentare un buon strumento di sostegno agli investimenti pubblici e privati, specie nell’ambito della ripresa dopo la pandemia COVID. Inoltre non presenta condizionalità per gli Stati membri, ho espresso voto positivo.

Common system of value added tax: identification of taxable persons in Northern Ireland (A9-0200/2020 - Irene Tinagli) IT

11-11-2020

Si tratta di una proposta del Consiglio che modifica la direttiva 2006/112/CE relativa al sistema comune d'imposta sul valore aggiunto (IVA) per quanto riguarda l'identificazione dei soggetti passivi nell'Irlanda del Nord.
La modifica si rende necessaria in seguito al recesso della Gran Bretagna e Irlanda del Nord dall'Unione europea.
Parte dell’accordo di recesso è il protocollo Irlanda/Irlanda del Nord, il quale prevede che, al fine di evitare una frontiera fisica tra l'Irlanda e l'Irlanda del Nord, la normativa dell'Unione sull'IVA troverà ancora applicazione nell'Irlanda del Nord, anche dopo il periodo di transizione, per quanto riguarda i beni.
In questo modo, coesisteranno la normativa dell'Unione sull'IVA per le operazioni in beni nell'Irlanda del Nord accanto alla normativa del Regno Unito sull'IVA per tutte le altre operazioni nel Regno Unito, anche nei confronti dell'Irlanda del Nord.
Il Consiglio propone quindi che i numeri di identificazione IVA nell'Irlanda del Nord abbiano un prefisso specifico "XI". In questo modo le imprese, in particolare quelle attive negli scambi di beni da e verso l'Irlanda del Nord, potranno più facilmente comprendere quali siano le norme applicabili. Ho espresso voto positivo.

Enhanced cooperation between Public Employment Services (PES) (A9-0128/2020 - Manuel Pizarro) IT

11-11-2020

Si tratta dell’accordo in prima lettura sulla proposta del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica la decisione n. 573/2014/UE su una cooperazione rafforzata tra i servizi pubblici per l'impiego (SPI). In pratica si proroga la cooperazione rafforzata dei servizi pubblici per l’impiego fino al 2027. Gli SPI sono uno strumento importante che ha avuto in generale un impatto positivo sui i cittadini; per questo è stato deciso di prorogarli. Ritengo che il testo finale dell’accordo con il Consiglio sia equilibrato, quindi ho votato a favore.

Recommendation to the Council, the Commission and the VPC/HR on relations with Belarus (A9-0167/2020 - Petras Auštrevičius) IT

21-10-2020

La relazione sulla raccomandazione del Parlamento europeo per le relazioni con la Bielorussia spazia su vari argomenti (situazione post elezioni nel Paese, situazione politica, diritti umani e libertà dei media, cooperazione settoriale ed economica, contatti interpersonali tra popoli) ribadendo la netta condanna nei confronti di Lukashenko e la richiesta di nuove elezioni, libere e regolari, la difesa dei diritti fondamentali e la condanna di ogni violenza e repressione, il rilascio dei prigionieri politici.
Ho espresso voto favorevole.

Discharge 2018: General budget of the EU - European Council and Council (A9-0189/2020 - Tomáš Zdechovský) IT

20-10-2020

Si tratta della relazione che nega il discarico del bilancio al Consiglio europeo, in quanto dimostra scarsissima trasparenza e poca collaborazione nei confronti del Parlamento.
Ho espresso voto positivo.

Intellectual property rights for the development of artificial intelligence technologies (A9-0176/2020 - Stéphane Séjourné) IT

20-10-2020

La relazione delinea una serie di raccomandazioni per la creazione di un quadro giuridico attinente ai diritti di proprietà intellettuale (DPI) per lo sviluppo di tecnologie di intelligenza artificiale ed alle definizioni comuni indispensabili alla sicurezza giuridica.
Si suggerisce alla Commissione di effettuare una valutazione d'impatto sulle implicazioni dell'IA e delle tecnologie correlate nell'ambito dell'attuale sistema di diritto dei brevetti, protezione dei marchi e dei disegni e modelli, diritto d'autore e diritti connessi, compresa la protezione giuridica delle banche dati e dei programmi informatici, e i "segreti commerciali".
La relazione prende adeguatamente in conto le differenti specificità dei settori industriali e prevede un coinvolgimento degli stakeholders e key players nella definizione del futuro quadro normativo.
Considerato il bilanciamento generale del testo, ho espresso voto positivo.

Application of railway safety and interoperability rules within the Channel tunnel (C9-0212/2020) IT

08-10-2020

Questa proposta relativa alla Brexit mira a modificare la Direttiva (UE) n. 2016/798 in materia di sicurezza ferroviaria e interoperabilità all'interno dell'Eurotunnel, dato che la commissione intergovernativa creata dal trattato sulla costruzione e l'esercizio della Manica (Trattato di Canterbury) non prevede la partecipazione di un paese terzo.
Il Regno Unito avrà lo status di paese terzo al termine del periodo di transizione stabilito dall'accordo di recesso il 31 dicembre 2020, quindi si propone di consentire all'autorità intergovernativa responsabile per la sicurezza di applicare il diritto dell'Unione anche alla tratta di competenza del Regno Unito.
Parallelamente, la proposta di decisione per autorizzare la Francia a negoziare e concludere un accordo internazionale con il Regno Unito mira a mantenere la commissione intergovernativa come unica autorità nazionale di sicurezza per l'Eurotunnel. Ho espresso voto positivo, sostengo infatti che la proposta non contenga particolari criticità e fa parte delle conseguenze dell'accordo di recesso del Regno Unito dall'UE.

Organic production: date of application and certain other dates (C9-0286/2020) IT

08-10-2020

Il regolamento di base è un'importante modifica delle regole applicabili alle produzioni biologiche. Oggi è fondamentale non perturbare un mercato relativamente fragile e dare tempo al settore biologico per adattarsi al nuovo quadro giuridico.
Poiché la richiesta arriva all'unanimità dalle associazioni interprofessionali e dagli Stati membri, ho votato a favore.
Il regolamento del 30 maggio 2018 (UE) n. 2018/848 stabilisce un nuovo quadro normativo per la produzione e commercializzazione di prodotti agricoli biologici certificati. Dovrebbe entrare in vigore il 1° gennaio 2021.
La situazione sanitaria ha ritardato sia le trattative a livello interistituzionale (18 atti delegati sono ancora in preparazione), sia la capacità di mettere in atto il nuovo quadro normativo da parte dei professionisti del settore biologico.
Questo regolamento di modifica richiede quindi il rinvio di un anno dell'entrata in vigore del regolamento in questione.

Amending Regulation (EU) No 514/2014 of the European Parliament and the Council, as regards the decommitment procedure IT

05-10-2020

La proposta costituisce una modifica tecnica del regolamento sulla cosiddetta procedura di disimpegno. In particolare, la modifica si riferisce all'attuazione dei programmi nazionali nell'ambito del Fondo Asilo, migrazione e integrazione (AMIF) e del Fondo Sicurezza interna (ISF) per il periodo 2014-2020. La situazione senza precedenti dovuta alla pandemia di COVID-19 in molti casi ha impedito ai beneficiari dei fondi AMIF e ISF di attuare pienamente il progetto previsto.
La modifica consentirà quindi ai beneficiari dei fondi per gli affari interni di portare a termine le attività interrotte e di eliminare i ritardi nell'attuazione dei progetti dovuti alla pandemia.
Pur non condividendo appieno gli scopi dei programmi Asilo, migrazione e integrazione (AMIF) e del Fondo Sicurezza interna (ISF) ritengo la proposta di natura prevalentemente tecnico-contabile e quindi necessaria al fine di garantire che le richieste di pagamento presentate da uno Stato membro entro i termini regolamentari siano prese in considerazione. Ho espresso voto favorevole.

Contact

Bruxelles

Strasbourg