Nicola DANTI
Nicola DANTI

Groupe Renew Europe

Vice-président

Italie - Italia Viva – Il Centro (Italie)

Date de naissance : , Pelago (FI)

Accueil Nicola DANTI

Membre

ITRE
Commission de l'industrie, de la recherche et de l'énergie
DMER
Délégation pour les relations avec le Mercosur
DLAT
Délégation à l'Assemblée parlementaire euro-latino-américaine

Membre suppléant

TRAN
Commission des transports et du tourisme
D-CN
Délégation pour les relations avec la République populaire de Chine
DASE
Délégation pour les relations avec les pays de l'Asie du Sud-Est et l'Association des nations de l'Asie du Sud-Est (ANASE)

Dernières activités

Accords d'association pour la participation de pays tiers aux programmes de l'Union (B9-0096/2024) IT

08-02-2024
Explications de vote écrites

Ho espresso voto favorevole alla proposta di risoluzione sugli accordi di associazione per la partecipazione di paesi terzi ai programmi dell'Unione. Il Parlamento riconosce il valore della cooperazione con paesi terzi che condividono valori democratici, arricchendo i traguardi dei programmi dell'Unione. Orizzonte Europa, il maggiore programma di ricerca e innovazione al mondo per il periodo 2021-2027, trae vantaggio dall'associazione con paesi terzi con buone capacità scientifiche e tecnologiche, rafforzando l'efficacia dell'azione esterna dell'UE. L'associazione di paesi terzi non è solo tecnica, ma anche politica, andando a garantire la libertà scientifica e accademica. È fondamentale inoltre rispettare le norme dei trattati e il principio di leale cooperazione tra le istituzioni dell'UE, garantendo il coinvolgimento del Parlamento come rappresentante diretto dei cittadini. Ci tengo infine a sottolineare l'importanza della cooperazione con la Nuova Zelanda, un partner cruciale per l'UE, specialmente in affari esteri e sicurezza, e con cui abbiamo concluso un importante accordo di libero scambio, che crea vantaggi economici reciproci e si impegna per gli obiettivi ambientali dell'accordo di Parigi sul clima.

Russiagate: allégations d'ingérence russe dans les processus démocratiques de l'Union européenne (RC-B9-0124/2024) IT

08-02-2024
Explications de vote écrites

La mia dichiarazione di voto a favore della proposta di risoluzione sul Russiagate riflette la gravità delle accuse di ingerenza russa nei processi democratici dell'Unione Europea. L'indagine del quotidiano lettone "The Insider", che svela l'operato di una deputata al Parlamento europeo per il Servizio federale di sicurezza russo, insieme alle continue prove di ingerenze russe, evidenzia la minaccia persistente alla nostra democrazia. Supporto fermamente l'indagine interna per valutare le ingerenze e la condotta scorretta, e l'attuazione rigorosa delle riforme per la trasparenza e l'integrità approvate nel 2023. È cruciale che l'UE e gli Stati membri agiscano in maniera per proteggere le elezioni dal 6 al 9 giugno 2024 da ingerenze esterne, riconoscendo l'importanza di elezioni libere ed eque. La manipolazione delle informazioni e le ingerenze esterne minacciano il nostro tessuto democratico; pertanto, accolgo positivamente le misure proposte per rafforzare la lotta contro queste pratiche. L’impegno a contrastare le interferenze straniere, tra l'altro attraverso una strategia coordinata e interistituzionale trasversale e un solido quadro sanzionatorio, sottolineano la nostra determinazione nel difendere la democrazia europea.

Nouvelles répressions à l'encontre des forces démocratiques au Venezuela: attaques contre la candidate à la présidentielle María Corina Machado (RC-B9-0097/2024) IT

08-02-2024
Explications de vote écrites

Appoggio con convinzione la risoluzione che condanna la repressione in Venezuela, specialmente contro María Corina Machado e i suoi sostenitori. Il regime di Maduro è sempre più efferato: gli arresti arbitrari e gli attacchi contro l'opposizione, gli attivisti e i giornalisti violano apertamente i principi democratici. Tali pratiche, inclusa l'interferenza nelle elezioni e le decisioni incostituzionali della Corte suprema, sono chiari tentativi di soffocare la democrazia. Il Parlamento per questo richiede il rilascio immediato di tutti coloro che sono stati arrestati senza motivo, come Juan Freites, Luis Camacaro, e Guillermo Lopez, segnando un passo verso il ripristino della democrazia in Venezuela. Sottolineiamo inoltre l'importanza di assicurare elezioni libere ed eque e la fine della persecuzione di Machado e degli altri oppositori politici. È fondamentale che le sanzioni internazionali rimangano in vigore finché il regime non dimostrerà un impegno reale verso la democrazia. Il nostro impegno per la libertà e la democrazia in Venezuela continua, e l'Europa deve rimanere vigile e insistere sul rispetto dei diritti umani e democratici.

Contact

Bruxelles

Parlement européen
Bât. WILLY BRANDT
07M089
60, rue Wiertz / Wiertzstraat 60
B-1047 Bruxelles/Brussel
Strasbourg

Parlement européen
Bât. WINSTON CHURCHILL
M02095
1, avenue du Président Robert Schuman
CS 91024
F-67070 Strasbourg Cedex