Please fill this field
Andrea COZZOLINO Andrea COZZOLINO
Andrea COZZOLINO

Groupe de l'Alliance Progressiste des Socialistes et Démocrates au Parlement européen

Membre

Italie - Partito Democratico (Italie)

Date de naissance : , Napoli

Accueil Andrea COZZOLINO

Président

DMAG
Délégation pour les relations avec les pays du Maghreb et l’Union du Maghreb arabe, y compris les commissions parlementaires mixtes UE-Maroc, UE-Tunisie et UE-Algérie

Membre

CPDE
Conférence des présidents des délégations
REGI
Commission du développement régional
DROI
Sous-commission "droits de l'homme"

Membre suppléant

AFET
Commission des affaires étrangères
DMED
Délégation à l'Assemblée parlementaire de l'Union pour la Méditerranée

Dernières activités

Nouvelle stratégie UE-Afrique (A9-0017/2021 - Chrysoula Zacharopoulou) IT

25-03-2021
Explications de vote écrites

La proposta della Commissione europea, intende creare le condizioni per un rapporto più ambizioso tra l'Unione e il nostro grande vicino, mettendo al centro lo sviluppo sostenibile. Gli obiettivi prefissati sono ambiziosi e pienamente, da me condivisi. Dobbiamo lavorare con l'Unione africana e tutti i Paesi africani, verso comuni indirizzi di sostegno alla transizione verde, alla trasformazione digitale, alla crescita e l'occupazione sostenibili, alla tutela delle donne e alla lotta al lavoro minorile. Inoltre, cuore della Strategia, sarà l'impegno comune per la pace e la governance globale, tramite un partenariato che garantisca "un approccio equilibrato, coerente e globale alla migrazione e alla mobilità".
Su questo, il Parlamento europeo ha espresso una posizione molto avanzata, su come il partenariato debba essere perfezionato prima e praticato poi. Ed è importante che questo lavoro non passi come una vicenda meramente formale, perché questa ispirerà la relazione strategica più importante dei prossimi decenni, per il nostro continente.

Stratégie de l’Union pour un tourisme durable (A9-0033/2021 - Cláudia Monteiro de Aguiar) IT

25-03-2021
Explications de vote écrites

Il turismo rurale, costiero e insulare, è sicuramente un modello di turismo in crescita, che rispecchia il momento storico e sociale del target "turista culturale" alla ricerca di autenticità, esperienze e percezioni del "living like a local". Ciò si traduce in un miglioramento delle condizioni delle aree rurali e costiere, caratterizzate da gravi condizioni socio-economiche, spopolamento, invecchiamento della popolazione, incuria delle risorse naturali ed ambientali, ed in una maggiore competitività del settore agroalimentare e dell'artigianato che si traduce in un maggior benessere delle comunità.
Al fine di stimolare una ripartenza post COVID di questo comparto turistico caratterizzato da attori economici piccoli e micro, riteniamo necessaria un'azione combinata di finanziamento a breve termine, per mezzo di un più mirato utilizzo di InvestEU e delle misure Next Generation EU, REACT-EU e SURE.
Inoltre, si ritiene necessario realizzare azioni di miglioramento della competitività del comparto turistico-agroalimentare, che caratterizza tali territori, finalizzando i piani strategici della PAC, il fondo FEASR e le misure dell'iniziativa LEADER, rendendo gli agenti attuatori sempre più responsabili dell'individuazione e della definizione, secondo l'approccio "bottom up" contemplato nel CLLD, di strategie mirate per lo sviluppo locale.

Contact

Bruxelles

Strasbourg