Please fill this field
Caterina CHINNICI Caterina CHINNICI
Caterina CHINNICI

Gruppo dell'Alleanza progressista di Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo

Membro

Italia - Partito Democratico (Italia)

Data di nascita : , Palermo

Home Caterina CHINNICI

Vicepresidente

CONT
Commissione per il controllo dei bilanci

Membro

LIBE
Commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni
DCAM
Delegazione per le relazioni con i paesi dell'America centrale
DLAT
Delegazione all'Assemblea parlamentare euro-latinoamericana

Membro sostituto

JURI
Commissione giuridica
D-CL
Delegazione alla commissione parlamentare mista UE-Cile

Ultime attività

Situazione dei diritti fondamentali nell'Unione europea - Relazione annuale 2018-2019 (A9-0226/2020 - Clare Daly)

26-11-2020
Dichiarazioni di voto scritte

L'UE non è soltanto un'entità economica, ma anche un’unione di principi, fondata sui valori sanciti nell'art. 2 TUE: rispetto della dignità umana, libertà, democrazia, uguaglianza, Stato di diritto e rispetto dei diritti umani, compresi quelli delle minoranze. L’UE, inoltre, riconosce i diritti, le libertà e i principi della Carta di Nizza, che ha lo stesso valore giuridico dei Trattati (art. 6 TUE), e i diritti sociali fondamentali (art. 151 TFUE).
Tutti questi valori e principi devono essere rispettati e promossi attivamente dall'UE e dagli Stati membri. È quindi necessario monitorare costantemente e attentamente la situazione dei diritti fondamentali nell’UE, per assicurarne con continuità una adeguata tutela.
Ciò vale per i diritti economici e sociali, soprattutto a fronte della crisi causata dalla pandemia; il diritto alla parità di trattamento, in particolare la lotta alla violenza contro le donne; le libertà fondamentali; lo Stato di diritto, presupposto della protezione dei diritti fondamentali, e la lotta a corruzione e criminalità organizzata, che quei diritti minacciano; i diritti dei minori, esposti a un rischio sproporzionato di esclusione sociale e di lesione dei loro diritti fondamentali a causa di abusi, violenza, sfruttamento e povertà.
Ho quindi votato a favore della Relazione.

Disposizioni transitorie relative all'imposta sul valore aggiunto per i vaccini contro la COVID-19 e i dispositivi medico-diagnostici in vitro di questa malattia in risposta alla pandemia di COVID-19 (C9-0352/2020)

26-11-2020
Dichiarazioni di voto scritte

La pandemia di COVID-19 ha reso necessaria l’adozione di nuove misure urgenti per far fronte all’emergenza sanitaria. Lo scorso aprile la Commissione aveva già sospeso temporaneamente la riscossione dell’Imposta sul Valore Aggiunto (IVA) per i beni vitali necessari per contrastare gli effetti della pandemia, come i ventilatori, gli equipaggiamenti di protezione personale, i dispositivi medico-diagnostici in vitro e medicinali specifici.
Il protrarsi dell’emergenza rende necessaria l’adozione da parte del Parlamento europeo di misure ulteriori finalizzate a rendere i vaccini, i dispositivi per i test ed i servizi correlati accessibili a tutti ad un costo sostenibile, consentendo gli Stati membri ad esentarli dall’IVA.
Tali disposizioni straordinarie avranno carattere temporaneo per non generare effetti controproducenti e distorsivi sul settore farmaceutico ma persisteranno almeno fino al 31 dicembre 2021, con possibilità di estensione fino a quando l’emergenza sanitaria non cesserà. La proposta, per la quale ho espresso voto favorevole, supportata da ampio consenso ed adottata con “procedura d’urgenza”, sottolinea che combattere gli effetti dell’emergenza della pandemia di COVID-19 è attualmente priorità assoluta ed è rivolta a consentire agli Stati membri di ridurre i costi, agevolando un sempre più ampio accesso ai vaccini e ai dispositivi medico-diagnostici in vitro.

Convenzione di Istanbul e violenza contro le donne (discussione)

25-11-2020 P9_CRE-PROV(2020)11-25(3-125-5000)
Contributi alle discussioni in Aula
Caterina CHINNICI
Caterina CHINNICI

Sul NEWSHUB del PE

La tutela dei diritti dei minori esige una strategia UE per un'azione coordinata a sostegno dei più vulnerabili, tra cui i bambini migranti soli, e contro le violenze e gli abusi: oggi se n'è discusso al meeting "Multilevel governance and children's rights" promosso da @UniPadova https://t.co/aqjEXQZjlT 

(ST)“Inutilizzato un quarto dei fondi per la gestione dei flussi migratori e la sicurezza: potrebbe servire per creare canali di migrazione legale e proteggere i minori soli", #CaterinaChinnici @EP_BudgControl nel dialogo con #YlvaJohansson sul bilancio UE https://t.co/keGnRlBHiX 

Rendere sistematica la cooperazione giudiziaria e di polizia, aggiornare la normativaUE in base alle caratteristiche delle organizzazioni criminali: se n'è parlato oggi @EP_Justice durante la presentazione del progetto Spectre sulla lotta alla criminalità organizzata patrimoniale https://t.co/wYt5kikRxI 

Per contattarci

Bruxelles

Strasbourg