Caterina CHINNICI Caterina CHINNICI
Caterina CHINNICI

Gruppo dell'Alleanza progressista di Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo

Membro

Italia - Partito Democratico (Italia)

Data di nascita : , Palermo

Home Caterina CHINNICI

Vicepresidente

CONT
Commissione per il controllo dei bilanci

Membro

LIBE
Commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni
DCAM
Delegazione per le relazioni con i paesi dell'America centrale
DLAT
Delegazione all'Assemblea parlamentare euro-latinoamericana

Membro sostituto

JURI
Commissione giuridica
D-CL
Delegazione alla commissione parlamentare mista UE-Cile

Ultime attività

Convenzione dell'Aia del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori: adesione delle Filippine (A9-0300/2021 - Gilles Lebreton)

25-11-2021
Dichiarazioni di voto scritte

Le Filippine hanno chiesto di aderire alla Convenzione dell'Aia del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori, strumento omologo a livello internazionale del Regolamento "Bruxelles II bis", il cui obiettivo è assicurare, grazie ad un sistema di cooperazione tra le autorità centrali nominate da ciascuno Stato contraente, l'immediato rientro dei minori illecitamente trasferiti o trattenuti.
Ad oggi, la Convenzione è stata ratificata da 101 Paesi, compresi tutti gli Stati membri dell'UE, ma la Corte di Giustizia nel 2014 ha dichiarato che l'accettazione dell'adesione di uno Stato terzo rientra nella competenza esclusiva dell’Unione. Pertanto, al fine di permettere l’adesione di nuovi Paesi, come in questo caso delle Filippine, è necessaria una decisione del Consiglio che invita gli Stati membri ad accettare, ognuno rispetto al proprio territorio, i Paesi che hanno chiesto di aderire.
La crescente mobilità a livello globale ha incrementato il numero di matrimoni tra persone di nazionalità diverse e, purtroppo, anche il fenomeno della sottrazione internazionale di minori in caso di conflitti tra genitori. Come Co-Presidente dell’Intergruppo per la protezione dei minori del Parlamento europeo ho votato convintamente a favore della Relazione affinché un maggior numero di minori che possano ritrovarsi in situazione di particolare fragilità, beneficino della protezione più completa possibile.

Convenzione dell'Aia del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori: adesione della Giamaica (A9-0299/2021 - Heidi Hautala)

25-11-2021
Dichiarazioni di voto scritte

La Giamaica ha chiesto di aderire alla Convenzione dell'Aia del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori, strumento omologo a livello internazionale del Regolamento "Bruxelles II bis", il cui obiettivo è assicurare, grazie ad un sistema di cooperazione tra le autorità centrali nominate da ciascuno Stato contraente, l'immediato rientro dei minori illecitamente trasferiti o trattenuti.
Ad oggi, la Convenzione è stata ratificata da 101 Paesi, compresi tutti gli Stati membri dell'UE, ma la Corte di Giustizia nel 2014 ha dichiarato che l'accettazione dell'adesione di uno Stato terzo rientra nella competenza esclusiva dell’Unione. Pertanto, al fine di permettere l’adesione di nuovi Paesi, come in questo caso della Giamaica, è necessaria una decisione del Consiglio che invita gli Stati membri ad accettare, ognuno rispetto al proprio territorio, i Paesi che hanno chiesto di aderire.
La crescente mobilità a livello globale ha incrementato il numero di matrimoni tra persone di nazionalità diverse e, purtroppo, anche il fenomeno della sottrazione internazionale di minori in caso di conflitti tra genitori. Come Co-Presidente dell’Intergruppo per la protezione dei minori del Parlamento europeo ho votato convintamente a favore della Relazione affinché un maggior numero di minori che possano ritrovarsi in situazione di particolare fragilità, beneficino della protezione più completa possibile.

Convenzione dell'Aia del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori: adesione della Bolivia (A9-0307/2021 - Heidi Hautala)

25-11-2021
Dichiarazioni di voto scritte

La Bolivia ha chiesto di aderire alla Convenzione dell'Aia del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori, strumento omologo a livello internazionale del Regolamento "Bruxelles II bis", il cui obiettivo è assicurare, grazie ad un sistema di cooperazione tra le autorità centrali nominate da ciascuno Stato contraente, l'immediato rientro dei minori illecitamente trasferiti o trattenuti.
Ad oggi, la Convenzione è stata ratificata da 101 Paesi, compresi tutti gli Stati membri dell'UE, ma la Corte di Giustizia nel 2014 ha dichiarato che l'accettazione dell'adesione di uno Stato terzo rientra nella competenza esclusiva dell’Unione. Pertanto, al fine di permettere l’adesione di nuovi Paesi, come in questo caso della Bolivia, è necessaria una decisione del Consiglio che invita gli Stati membri ad accettare, ognuno rispetto al proprio territorio, i Paesi che hanno chiesto di aderire.
La crescente mobilità a livello globale ha incrementato il numero di matrimoni tra persone di nazionalità diverse e, purtroppo, anche il fenomeno della sottrazione internazionale di minori in caso di conflitti tra genitori. Come Co-Presidente dell’Intergruppo per la protezione dei minori del Parlamento europeo ho votato convintamente a favore della Relazione affinché un maggior numero di minori che possano ritrovarsi in situazione di particolare fragilità, beneficino della protezione più completa possibile.

Caterina CHINNICI
Caterina CHINNICI

Sul NEWSHUB del PE

The EU gets together to give voice to victims of child sexual abuse put an end to these heinous crimes. It’s time we create an independent EU Centre to combat & prevent #CSA. Today in Brussels an important meeting hosted by @Childmanifesto. https://t.co/i2Z371KUIl 

Per contattarci

Bruxelles

Parlement européen
Bât. ALTIERO SPINELLI
15G209
60, rue Wiertz / Wiertzstraat 60
B-1047 Bruxelles/Brussel
Strasbourg

Parlement européen
Bât. LOUISE WEISS
T06145
1, avenue du Président Robert Schuman
CS 91024
F-67070 Strasbourg Cedex