Please fill this field
Sergio BERLATO Sergio BERLATO
Sergio BERLATO

Gruppo dei Conservatori e Riformisti europei

Membro

Italia - Fratelli d'Italia (Italia)

Data di nascita : , Vicenza

Home Sergio BERLATO

Membro

ENVI
Commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare
ANIT
Commissione d'inchiesta sulla protezione degli animali durante il trasporto
DMAS
Delegazione per le relazioni con i paesi del Mashreq
DARP
Delegazione per le relazioni con la penisola arabica
DMED
Delegazione all'Assemblea parlamentare dell'Unione per il Mediterraneo

Membro sostituto

INTA
Commissione per il commercio internazionale
DMAG
Delegazione per le relazioni con i paesi del Maghreb e l'Unione del Maghreb arabo, comprese le commissioni parlamentari miste UE-Marocco, UE-Tunisia e UE-Algeria

Ultime attività

Disposizioni transitorie al fine di far fronte agli effetti della crisi della COVID-19 (modifica del regolamento (UE) 2016/1628) (C9-0161/2020)

10-07-2020
Dichiarazioni di voto scritte

Al fine di ridurre le attuali emissioni inquinanti dei motori delle macchine mobili non stradali, tra cui piccoli apparecchi da giardino, macchine da costruzione, macchine agricole, automotrici ferroviarie, locomotive e navi, il regolamento Non-Road Mobile Machinery (NRMM) fissa nuovi limiti di emissione, anche detti ''della fase V''. Le nuove disposizioni impongono di immettere sul mercato UE tutti i prodotti finiti disponibili a stock, entro il 31/12/2020. A causa del COVID-19 però i produttori si ritrovano con stock di semilavorati e prodotti finiti che difficilmente riusciranno a trovare collocazione sul mercato entro i termini prescritti dal regolamento.
Alla luce di ciò, ho espresso parere positivo alla proposta della Commissione di rinviare di dodici mesi le date per supportare le imprese e gli altri operatori economici, tra cui le PMI, che stanno affrontando questo periodo di difficoltà causato dal Covid-19 e che sicuramente avranno problemi nell'immissione sul mercato dei prodotti per i quali hanno già sostenuto costi. Come spesso capita in Europa, qualcuno preferisce fare gli interessi delle grandi corporazioni a discapito delle PMI che sono il cuore pulsante dell'economia italiana e dell'UE.

Sottrazione internazionale e nazionale di minori dell'UE in Giappone (B9-0205/2020)

08-07-2020
Dichiarazioni di voto scritte

Il problema della sottrazione di minori da parte di uno dei genitori è stato per molti anni oggetto di discussioni tra il Giappone e gli Stati membri dell'Unione europea. Solo nel 2020 la Commissione si è occupata di 4 casi di sottrazione di minori da parte di uno dei genitori e del diritto di visita. Il problema principale è il mancato rispetto, da parte del Giappone, delle sentenze emanate dai tribunali in merito al ritorno dei figli e soprattutto la mancanza di uno strumento giuridico per l'affidamento.
Ho espresso voto favorevole alla risoluzione affinché le autorità giapponesi rispettino le norme internazionali sulla protezione dei minori e introducano delle modifiche al loro sistema giuridico per consentire l'affidamento condiviso per i figli nati da un rapporto misto tra un genitore giapponese e un genitore straniero. Utilizzeremo la nostra voce in Europa per far pressione affinché siano riconosciuti i diritti di questi cittadini, tra cui molti italiani, in quanto bisogna porre fine a queste discriminazioni che hanno conseguenze soprattutto sui minori, i quali hanno diritto di avere contatti con entrambi i genitori.

Made in Italy: una nuova minaccia in arrivo dagli Stati Uniti

01-07-2020 E-003884/2020 Commissione
Interrogazioni scritte

Per contattarci

Bruxelles

Strasbourg