Please fill this field
Marco DREOSTO Marco DREOSTO
Marco DREOSTO

Grupp Identità u Demokrazija

Membru

l-Italja - Lega (l-Italja)

Data tat-twelid : , SPILIMBERGO

Dar Marco DREOSTO

Membru

ENVI
Kumitat għall-Ambjent, is-Saħħa Pubblika u s-Sikurezza ta' l-Ikel
D-ME
Delegazzjoni għall-Kumitat Parlamentari ta' Stabbilizzazzjoni u Assoċjazzjoni UE-Montenegro

Sostitut

ITRE
Kumitat għall-Industrija, ir-Riċerka u l-Enerġija
D-RS
Delegazzjoni għall-Kumitat Parlamentari ta' Stabbilizzazzjoni u Assoċjazzjoni UE-Serbja

L-aħħar attivitajiet

Kwittanza 2018: L-Aġenzija tal-Unjoni Ewropea għall-Ferroviji (A9-0061/2020 - Ryszard Czarnecki) IT

14-05-2020
Spegazzjonijiet tal-vot (in writing.)

Ho espresso voto negativo alla relazione sul discarico per l’esecuzione del bilancio generale dell’Unione europea (ERA) per l’esercizio 2020 dell’Agenzia ferroviaria europea, perché ritengo che l’Agenzia necessiti di maggior supervisione e controllo sui costi e sui risultati raggiunti. Inoltre le attivitá ERA vengono svolte all’interno dei seggi Francesi di Lilla e Valenciennes, esponendo la stessa all’aumento dei costi di gestione. In un contesto di crisi economica e sanitaria come quello odierno, ritengo che le agenzie europee debbano essere controllate in maniera rigorosa e che la loro esistenza ed i fondi stanziati per le attivitá debbano essere realisticamente giustificati.

Kwittanza 2018: Baġit ġenerali tal-UE - Il-Qorti tal-Awdituri (A9-0031/2020 - Tomáš Zdechovský) IT

14-05-2020
Spegazzjonijiet tal-vot (in writing.)

Ho votato a favore sulla concessione del discarico alla Corte dei conti. La Corte dei conti tra le istituzioni UE é infatti l’unica ad esprimere il ruolo di garante nella spesa dei fondi pubblici per mezzo di una supervisione annuale delle entrate e delle uscite delle varie istituzioni e delle agenzie europee, strumento necessario per rendere evidenti eventuali errori, mala gestione e frodi, che potrebbero celarsi all'interno del bilancio dell’Unione europea.

Miżuri temporanji li jikkonċernaw il-laqgħat ġenerali tal-kumpaniji Ewropej (SE) u tas-Soċjetajiet Kooperattivi Ewropej (SCE) IT

14-05-2020
Spegazzjonijiet tal-vot (in writing.)

Il regolamento (CE) n. 2157/2001 del Consiglio, dell'8 ottobre 2001, relativo allo statuto della Società europea (SE) e il regolamento (CE) n. 1435/2003 del Consiglio, del 22 luglio 2003, relativo allo statuto della Società cooperativa europea (SCE), stabiliscono le norme per la costituzione e il funzionamento delle rispettive entità che essi disciplinano (SE e SCE). Entrambi i regolamenti inoltre armonizzano il termine per lo svolgimento dell'assemblea generale.
Poiché le circostanze eccezionali dovute alla Covid-19 esulano dal controllo sia delle SE e delle SCE sia degli Stati membri, la presente proposta stabilisce a livello dell'UE una deroga temporanea al termine di cui all'articolo 54 del regolamento SE e all'articolo 54 del regolamento SCE. Tale deroga temporanea dovrebbe consentire alle SE e alle SCE di tenere l'assemblea generale entro 12 mesi dalla chiusura dell'esercizio ma comunque non oltre il 31 dicembre 2020. Tale deroga temporanea è necessaria per consentire alle SE e alle SCE di provvedere ai preparativi necessari per l'assemblea generale, e fornire la certezza del diritto per quanto riguarda l'adempimento degli obblighi previsti dai regolamenti SE e SCE, perció ho espresso voto positivo.

Kuntatt

Bruxelles

Strasbourg