Andrea COZZOLINO Andrea COZZOLINO
Andrea COZZOLINO

Grupul Alianței Progresiste a Socialiștilor si Democraților din Parlamentul European

Membru

Italia - Partito Democratico (Italia)

Data nașterii : , Napoli

Prima pagină Andrea COZZOLINO

Președinte

DMAG
Delegația pentru relațiile cu țările din Maghreb și Uniunea Maghrebului Arab, inclusiv comisiile parlamentare mixte UE-Maroc, UE-Tunisia și UE-Algeria

Membru

CPDE
Conferința președinților de delegație
REGI
Comisia pentru dezvoltare regională
DROI
Subcomisia pentru drepturile omului

Membru supleant

AFET
Comisia pentru afaceri externe
DMED
Delegația la Adunarea Parlamentară a Uniunii pentru Mediterana

Activități recente

Situația umanitară și politică în Yemen (B9-0119/2021) IT

11-02-2021
Explicații scrise ale votului

In Yemen, in seguito alla fallita transizione democratica avvenuta nel 2012-2014, abbiamo assistito nel marzo 2015 ad un intervento della coalizione saudita su richiesta del governo internazionalmente riconosciuto, contro i ribelli Houthi. A distanza di 6 anni, il Paese è ancora attraversato da un profondo conflitto fra la coalizione a guida saudita e le formazioni dei ribelli Houthi, sostenuti dall’Iran. Uno scontro che ha portato il paese verso una catastrofe umanitaria senza precedenti, ad oggi aggravata anche dall’epidemia di COVID-19. Preoccupato per le notizie di nuovi attacchi compiuti da Ansar Allah nei governatorati di Marib e Al-Jawf e i ripetuti tentativi di attacchi transfrontalieri sul territorio dell'Arabia Saudita, confermati anche dal Servizio europeo per l'azione esterna (SEAE), ritengo che l’Unione europea, preso atto della disponibilità al dialogo di alcuni dei più attori internazionali coinvolti, nello spirito della Risoluziome che votiamo oggi, deve farsi carico di una conferenza di pace per fare avanzare il processo politico e raggiungere un cessate il fuoco immediato a livello nazionale, tramite un negoziato inclusivo che coinvolga tutte le componenti della società yemenita, nello spirito degli sforzi che le Nazioni Unite hanno già messo in campo in questi anni.

Situația din Myanmar/Birmania (B9-0116/2021) IT

11-02-2021
Explicații scrise ale votului

Oggi in Plenaria siamo impegnati ad approvare la Risoluzione di condanna della situazione in Myanmar. Il recente colpo di Stato costituisce una chiara violazione della Costituzione del Myanmar e rappresenta una grave involuzione rispetto ai progressi democratici compiuti dal paese dalla fine del governo militare nel 2010. Come Unione europea dobbiamo non riconoscere i vertici dell'esercito e chiedere l'immediato rilascio e la reintegrazione immediata di tutti i membri del governo, i funzionari e i rappresentanti eletti detenuti e arrestati durante il golpe, in particolare la consigliera di Stato Aung San Suu Kyi, il suo stretto collaboratore Win Htein e il presidente U Win Myint. Lavoriamo affinche' la Commissione e gli Stati membri collaborino con i partner democratici a livello sia mondiale che regionale al fine di pervenire a una soluzione pacifica dell'attuale situazione in Myanmar.

Situația actuală a stategiei de vaccinare împotriva COVID-19 a UE (continuarea dezbaterii) EN

10-02-2021 P9_CRE-PROV(2021)02-10(3-149-0000)
Contribuțiile la dezbaterile în plen

Contact

Bruxelles

Strasbourg