Nicola PROCACCINI Nicola PROCACCINI
Nicola PROCACCINI

Gruppen Europeiska konservativa och reformister

Ledamot

Italien - Fratelli d'Italia (Italien)

Född : , Roma

Hem Nicola PROCACCINI

Ledamot

LIBE
Utskottet för medborgerliga fri- och rättigheter samt rättsliga och inrikes frågor
DSAS
Delegationen för förbindelserna med länderna i Sydasien

Suppleant

AGRI
Utskottet för jordbruk och landsbygdens utveckling
DEEA
Delegationen för samarbete i norr och för förbindelserna med Schweiz och Norge, till den gemensamma parlamentarikerkommittén EU–Island och till EES gemensamma parlamentarikerkommitté

Senaste aktiviteter

Protesterna mot rasism till följd av George Floyds död (B9-0194/2020, B9-0195/2020, B9-0196/2020, B9-0197/2020) IT

19-06-2020
Skriftliga förklaringar

In termini generali, trovo sconveniente che il Parlamento europeo si esprima politicamente, attraverso un proprio atto formale, nei confronti di un fatto avvenuto in un altro continente.
È certamente auspicabile che l’assemblea comunitaria si pronunci su fatti avvenuti in Paesi terzi, quando questi causano conseguenze sui rapporti commerciali/diplomatici/politici degli stessi con l’Unione.
Il fatto contingente, ovvero l’uccisione di George Floyd da parte di un poliziotto americano, non giustifica la redazione di un testo di posizionamento da parte del Parlamento europeo.
Spetta alla magistratura statunitense il compito di stabilire i termini della colpevolezza dei responsabili, e alla politica del Paese l’onere di valutare le eventuali conseguenze sociali del fatto.
Volendo scendere nello specifico, il testo di questa risoluzione presenta elementi la cui connotazione risulta fortemente ideologica. Il riferimento, per esempio, ad un presunto 'suprematismo bianco', riflette già pienamente l’impronta irrealistica del testo.
Per tali ragioni ho deciso di votare contro questo documento.

Situationen i Schengenområdet efter covid-19-utbrottet (B9-0165/2020) IT

19-06-2020
Skriftliga förklaringar

Il testo di questa risoluzione presenta, senza dubbio, alcuni elementi condivisibili. La richiesta, per esempio, di scongiurare azioni bilaterali, o multilaterali, da parte degli Stati membri, in materia di ripristino della libera circolazione alle proprie frontiere interne, a seguito dell’allentamento delle misure di confinamento, rappresenta un riferimento apprezzabile. Tali iniziative, infatti, penalizzerebbero economicamente i Paesi che hanno subito con maggiore forza gli effetti sanitari della pandemia.
Allo stesso tempo, il testo della risoluzione sostenuta dai Gruppi di maggioranza presenta, in diverse occasioni, riferimenti fuori contesto.
In definitiva, apprezzabile l’impostazione del documento rispetto all’analisi politica del fatto contingente, ovvero la riapertura dei confini interni a seguito della pandemia,meno condivisibile, invece, l’approccio al tema dello spazio Schengen in una prospettiva a lungo termine.
Per le ragioni menzionate, ho deciso di astenermi sul voto finale di questa risoluzione.

Kontakt

Bruxelles

Strasbourg