Agenti cancerogeni: proteggere i lavoratori con regole più severe 

Regole UE più severe per proteggere i lavoratori dall'esposizione ad agenti cancerogeni o mutageni saranno discusse mercoledì e messe in votazione giovedì.

Le nuove regole aggiungono undici prodotti all'attuale elenco di sostanze nocive soggette a limiti di esposizione. Per due sostanze cancerogene già presenti nell'elenco - la polvere di legno duro e il cloruro di vinile monomero -  i limiti entro cui i lavoratori possono essere esposti alla sostanza sono stati ulteriormente ridotti.


I datori di lavoro dovranno valutare il rischio di esposizione dei lavoratori e adottare misure preventive. I deputati, inoltre, obbligano la Commissione a valutare la possibilità di includere, entro il primo trimestre del 2019, anche le sostanze tossiche per la riproduzione, cioè quelle che incidono sulla funzione sessuale e sulla fertilità.


Contesto


Il cancro è la causa principale di decessi dovuti al lavoro nell'UE. L’obiettivo delle nuove regole è salvare, potenzialmente, 100.000 vite umane nei prossimi 50 anni. In particolare, le nuove regole andranno a vantaggio di chi lavora nel settore edile, nell'industria chimica, automobilistica, alimentare e tessile, nella lavorazione del legno e dei mobili, nel settore sanitario e negli ospedali.



Dibattito: mercoledì 25 ottobre

Votazione: giovedì 26 ottobre

Procedura: procedura ordinaria, accordo in prima lettura (votazione finale)