Lingua attuale: IT - italiano  

Un caricabatteria comune per tutti i cellulari 

Per ridurre i rifiuti elettronici e facilitare la vita dei consumatori, i deputati chiedono misure vincolanti per avere caricabatteria adattabili a tutti i cellulari e dispositivi portatili.

Nella Direttiva sulle Apparecchiature Radio del 2014, i legislatori dell'UE hanno chiesto lo sviluppo di un caricabatteria comune e hanno conferito alla Commissione i poteri per perseguire questo obiettivo attraverso un atto delegato.


L'approccio della Commissione di "incoraggiare" l'industria a sviluppare caricabatterie comuni non ha raggiunto gli obiettivi prefissati. Gli accordi volontari tra i diversi operatori del settore non hanno dato i risultati sperati.


Per questo motivo, i deputati torneranno a chiedere l’introduzione di un caricabatteria comune che si adatti a tutti i telefoni cellulari, tablet, e-book e altri dispositivi portatili.


Il dibattito di lunedì si concluderà con una risoluzione da votare in una delle prossime sessioni plenarie.


Secondo le stime, i vecchi caricabatteria generano più di 51000 tonnellate di rifiuti elettronici l'anno.



Dibattito: lunedì 13 gennaio

Votazione: una prossima sessione

Procedura: dichiarazione della Commissione seguita da discussione (con risoluzione)