Lingua attuale: IT - italiano  

Progetti energetici prioritari: votazione sulla proposta di lista UE 

I deputati voteranno mercoledì sull'opportunità di porre il veto alla quarta lista dei progetti di interesse comune (PIC), poiché contiene nuove infrastrutture per i combustibili fossili.

Secondo la bozza di risoluzione presentata da deputati, che sarà votata mercoledì, la costruzione di nuovi progetti di infrastrutture per il gas, elencati nell'atto delegato della Commissione, manterrebbe la dipendenza dell'Europa dai combustibili fossili, incompatibilmente con gli obiettivi dell'Accordo di Parigi.


Lunedì, prima della votazione, i deputati discuteranno con la Commissione la prevista revisione delle linee guida per le reti transeuropee dell'energia.


Se il Parlamento si dovesse opporre a maggioranza assoluta alla lista, la Commissione europea dovrebbe proporre un nuovo testo.


Contesto


Secondo il regolamento sulle reti transeuropee nel settore dell'energia (TEN-E), adottato nel 2013, la Commissione identifica i più importanti PIC in tutta l'UE, in modo che questi progetti possano beneficiare di permessi semplificati e del diritto di richiedere finanziamenti UE dal Meccanismo per collegare l'Europa (MCE).


La maggior parte dei progetti mira a garantire la fornitura ininterrotta di elettricità e gas in tutte le parti dell'UE, colmando le lacune transfrontaliere della rete e potenziando la capacità di stoccaggio locale.



Dibattito: lunedì 10 febbraio

Votazione: mercoledì 12 febbraio

Procedura: interrogazione con richiesta di risposta orale alla Commissione, votazione su obiezione a un atto delegato (necessaria maggioranza assoluta)