Briefing 
 

I deputati vogliono che le emissioni delle automobili rispettino i limiti dell'UE in condizioni di guida reali 

Il PE voterà una revisione delle regole sui test, per garantire che a partire da fine settembre 2022 le automobili rispettino i limiti UE sulle emissioni di NOx in condizioni di guida reali.

La Commissione ha proposto di reintrodurre le esenzioni legali sulle emissioni di ossido di azoto (NOx) delle autovetture leggere e commerciali (Euro 5 ed Euro 6) per i veicoli testati in condizioni di guida reali al fine di conformarsi alla sentenza del Tribunale dell'Unione europea del 13 dicembre 2018.


In precedenza, i dati sulle emissioni delle auto, incluse quelle di NOx, venivano ottenuti attraverso test di laboratorio. Tuttavia, le emissioni di questi veicoli in condizioni di guida reali tendono ad essere significativamente più elevate.


Il Parlamento vuole ridurre sostanzialmente le emissioni di NOx per affrontare i gravi problemi causati dall'inquinamento dell’aria. È quindi probabile che i deputati chiedano che le esenzioni proposte vengano gradualmente ridotte e cessino di applicarsi entro il 30 settembre 2022, dopodiché verranno utilizzati solo i dati grezzi dei test effettuati in condizioni di guida reali per determinare il rispetto dei limiti di emissione dell'UE.


Contesto


Secondo il Rapporto sulla qualità dell'aria 2019 dell'Agenzia europea dell'Ambiente, l'inquinamento atmosferico ha provocato più di mezzo milione di morti premature nel 2016 ed è la prima causa ambientale di morte prematura nell'UE. Le autovetture producono il 40% delle emissioni totali di NOx dell'UE, sono pertanto una fonte significativa di inquinamento atmosferico, soprattutto nelle aree urbane.Le misurazioni delle emissioni nel settore automobilistico sono state oggetto di una commissione d'inchiesta del Parlamento europeo (EMIS), istituita nel 2016 dopo il "dieselgate". Qui puoi leggere le principali raccomandazioni della commissione d’inchiesta.



Votazione: mercoledì 16 settembre

Procedura: procedura legislativa ordinaria