Briefing 
 

Brexit: fondo da 5 miliardi di euro per aiutare i Paesi e le regioni dell'UE 

I deputati adotteranno una riserva di adeguamento alla Brexit da 5 miliardi di euro per aiutare i Paesi UE ad affrontare l'impatto della partenza del Regno Unito dall'UE.

Nel giugno 2021, i negoziatori del Parlamento e del Consiglio hanno concordato di istituire il fondo e prefinanziarlo con 1,6 miliardi di euro per il 2021. I restanti 3,4 miliardi di euro seguiranno in tranche separate di 1,2 miliardi di euro per 2022 e 2023, seguite da 1 miliardo di euro nel 2025 (a prezzi 2018).


Le misure che si qualificano per il finanziamento devono essere specifiche al contrasto delle conseguenze negative economiche, sociali, territoriali e ambientali causate dal ritiro del Regno Unito dall'UE. Possono includere, ad esempio, il sostegno alle imprese, alle comunità locali, alla creazione di posti di lavoro o alla reintegrazione dei cittadini dell'UE.



Dibattito: martedì 14 settembre

Risultati della votazione: mercoledì 15 settembre

Procedura: procedura legislativa ordinaria, accordo in prima lettura