Briefing 
 

Lavoratori delle piattaforme digitali: il Parlamento chiede pari diritti sociali 

Il PE discuterà e voterà una risoluzione per chiedere che i lavoratori delle piattaforme digitali godano degli stessi diritti e della stessa protezione sociale dei dipendenti tradizionali.

Nella relazione si evidenziano le cattive condizioni di lavoro e il falso impiego autonomo delle persone che lavorano per le piattaforme digitali, ad esempio per la consegna di cibo e i servizi di trasporto, causati da una mancanza di una legislazione chiara e specifica per il settore.


I deputati dovrebbero chiedere alla Commissione di presentare una proposta legislativa per garantire condizioni di lavoro eque e trasparenti per i lavoratori delle piattaforme, un ambiente di lavoro sano e sicuro e l'accesso alla contrattazione collettiva. Inoltre, dovrebbero chiedere che gli algoritmi utilizzati nel lavoro delle piattaforme digitali siano trasparenti, non discriminatori ed etici.



Dibattito: lunedì 13 settembre

Votazione e risultati: mercoledì 15 settembre (votazione); giovedì 16 settembre (risultati)

Procedura: risoluzione non legislativa