Briefing 
 

Intelligenza artificiale: l'UE deve definire gli standard globali 

Nella relazione finale della commissione speciale sull'intelligenza artificiale (AIDA), i deputati affermano che l'UE si trova in ritardo nella sfida globale per la leadership tecnologica.

Nel testo che sarà discusso e votato martedì, i deputati avvertono l'UE del rischio che gli standard globali sull’IA potrebbero essere sviluppati altrove e da attori non democratici. Inoltre, il dibattito pubblico sull'uso dell'intelligenza artificiale (IA) dovrebbe essere incentrato sull’enorme potenziale a sostegno degli esseri umani e l'UE dovrebbe agire come punto di riferimento globale del settore.


La commissione speciale sull’intelligenza artificiale in un’era digitale (AIDA) ha identificato le opzioni attuabili a livello politico per sbloccare il potenziale dell'IA nei settori della salute, dell’ambiente e del cambiamento climatico. L’intelligenza artificiale potrebbe inoltre aiutare a combattere le pandemie e la fame nel mondo, migliorare la qualità della vita delle persone attraverso la medicina personalizzata oltre a creare sviluppo sostenibile e posti di lavoro.


Martedì 3 maggio alle ore 16.30, si terrà, presso la sala stampa Daphne Caruana Galizia del Parlamento a Strasburgo, una conferenza stampa con il relatore Axel Voss (PPE, DE) e il Presidente della commissione speciale AIDA Dragoș Tudorache (Renew, RO)


Contesto


La commissione speciale AIDA ha iniziato i suoi lavori nel settembre 2020. Nel suo mandato, è stata incaricata di valutare l'impatto dell'IA sull'economia UE e i suoi diversi settori, analizzare in che modo i paesi non-UE stano affrontando il tema e definire la strada da seguire. La commissione ha tenuto un serie di audizioni e dibattiti e redatto una relazione finale nella quale viene definita la tabella di marcia per l’IA fino al 2030.



Dibattito: martedì 3 maggio

Votazione: martedì 3 maggio

Procedura: risoluzione non legislativa

Conferenza stampa: martedì 3 maggio alle 16.30, con il relatore Axel Voss (PPE, DE) e il Presidente della commissione AIDA Dragoș Tudorache (Renew, RO)