Al voto il piano di investimenti UE 

Aggiornato il: 
 
Pubblicato:   
 

Condividi questa pagina: 

Durante la Plenaria del 24 giugno il Parlamento voterà la creazione del Fondo europeo per gli investimenti strategici (EFSI) che dovrebbe contribuire all'attuazione del piano da 315 miliardi di euro destinato a superare la carenza di investimenti nell'economia europea. Questa ambiziosa iniziativa, lanciata dal Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, non dovrebbe comportare nessun onere finanziario aggiuntivo per i contribuenti europei.

Il Fondo europeo per gli investimenti strategici (EFSI) sarà istituito presso la Banca europea per gli investimenti (BEI) e mira a fornire un sostegno pubblico a progetti che sono economicamente sostenibili, ma che non avrebbero visto la luce a causa dell'instabilità economica.


L'EFSI assumerà parte di questo rischio incoraggiando così gli investitori privati ​​a partecipare.

Da dove vengono i 315 miliardi di euro?

Il fondo prevede una garanzia di 16 miliardi di euro da parte dell'Unione europea e 5 miliardi di euro da parte della BEI per una capacità totale di 21 miliardi di euro. Ciò consentirebbe alla BEI di emettere obbligazioni pari a tre volte l'importo e ad utilizzare il denaro per cofinanziare i progetti insieme agli investitori privati. In questo modo ogni euro di denaro pubblico dovrebbe generare un totale di 15 euro in investimenti pubblici e privati ​portando a un totale di 315 miliardi.

Il piano dovrebbe integrare, e non sostituire, gli altri programmi dell'UE e della BEI.

Ridurre l'impatto sui programmi esistenti

Il Parlamento ha limitato i tagli iniziali (6 miliardi di euro) proposti dalla Commissione per il programma di ricerca Horizon 2020 e per il CEF (trasporti e infrastrutture). Dopo l'intervento del Parlamento i tagli saranno ridotti a 5 miliardi di euro.


Cosa ne pensano gli europarlamentari?

L'europarlamentare portoghese José Manuel Fernandes (PPE) si è così espresso: "Il 'Piano Juncker' è uno strumento innovativo che influenzerà positivamente gli investimenti nell'Unione europea. 240 miliardi di euro saranno destinati agli investimenti mentre 75 miliardi andranno alle piccole e medie imprese. Certo i politici non creano posti di lavoro, ma possiamo aiutare coloro che lo fanno".

Udo Bullmann deputato europeo socialista ha invece commentato: "Il Parlamento europeo ha avviato un'inversione di tendenza nella politica economica europea e ha spianato la strada per degli investimenti urgenti e necessari alla modernizzazione dell'Europa. Inoltre, la realizzazione del piano sarà controllata democraticamente dal Parlmaento europeo che sarà coinvolto nella nomina del Direttore del fondo".


Il dibattito in Plenaria inizierà mercoledì alle 15:00 (CET). Le votazioni sono previste per le 19:30 (CET). Segui la diretta sul nostro sito web.