Prossimamente alla plenaria: Brexit, bilancio dell’UE, imposte sulle società  

 
 

Condividi questa pagina: 

Gli eurodeputati riuniti a Strasburgo votano sulle priorità per il bilancio UE a lungo termine e sul futuro delle relazioni UE-Regno Unito

Negoziati Brexit

Mercoledì 14 marzo gli eurodeputati votano sulla posizione del Parlamento europeo riguardo alle relazioni future tra UE e Regno Unito, un punto fondamentale dei negoziati sulla Brexit in corso.

 

Futuro dell’Europa

Il Primo ministro portoghese António Costa è il terzo leader europeo quest’anno a discutere con i parlamentari del futuro dell’Europa.  Lo farà nel corso della mattinata di mercoledì 14 marzo.

 

Bilancio UE a lungo termine

Secondo quanto riportato in una risoluzione al voto mercoledì 14 sul bilancio UE a lungo termine, l’UE dovrebbe destinare più risorse per finanziare la ricerca, sostenere le piccole imprese e aiutare i giovani a trovare lavoro.

 

Regime fiscale delle imprese

Giovedì 15 marzo il Parlamento vota su una proposta di revisione del sistema di tassazione delle imprese nell’Unione europea.  La riforma ha l’obiettivo di impedire alle grandi aziende di ottenere un vantaggio sleale scegliendo il paese in cui pagare le tasse.

 

Dazi statunitensi sull’importazione di acciaio e alluminio

Come dovrebbe rispondere l’UE agli annunciati dazi statunitensi su acciaio e alluminio? Mercoledì 14 marzo gli eurodeputati discutono con la commissaria per il commercio Cecilia Malmström sulla linea dell’UE nei confronti dei dazi annunciati dagli Stati Uniti che potrebbero avere ripercussioni sull’occupazione e sulle imprese in Europa.

 

Libertà dei media in Slovacchia

Gli eurodeputati discutono mercoledì 14 marzo il problema della sicurezza dei giornalisti in Slovacchia e nel resto dell’UE in seguito agli omicidi di cui sono stati vittime i reporter europei negli ultimi mesi. Il giovane reporter d’inchiesta Ján Kuciak e la compagna Martina Kušnírová sono stati uccisi a fine febbraio in Slovacchia. Kuciak investigava sui rapporti fra mafia di provenienza italiana e i centri di potere in Slovacchia.

 

 

Siria

Giovedì è atteso il voto di una risoluzione da parte degli eurodeputati sulla situazione in Siria. La risoluzione chiede con urgenza al regime siriano e ai suoi alleati di fermare i combattimenti a Ghouta e di consentire l’intervento degli aiuti umanitari.