I momenti chiave della plenaria di settembre 2018: Stato dell’Unione, copyright, strategia sulla plastica, Ungheria 

 
 

Condividi questa pagina: 

Il Presidente della Commissione ha dato il via al dibattito sullo Stato dell’Unione europea. Nella stessa settimana gli eurodeputati hanno approvato le nuove regole sul diritto d’autore.

Nell’ultimo discorso sullo Stato dell’Unione europea del suo mandato, il Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha esortato l’UE a parlare con una sola voce sulla scena globale e a difendere i propri valori democratici.

Il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani ha chiesto che il Parlamento abbia finalmente il potere di iniziativa legislativa per rappresentare al meglio gli interessi dei cittadini.

Nel voto di mercoledì 12 settembre gli eurodeputati hanno deciso di chiedere ai governi nazionali di verificare se l’Ungheria sia a rischio di violare i valori fondanti dell’UE. È la prima volta che il Parlamento raccomanda una tale misura, l’attivazione dell’Articolo 7.

Sempre mercoledì il Parlamento ha approvato la posizione negoziale sulle regole che modernizzerebbero il diritto d’autore nell’Unione. Le nuove regole assicurerebbero una giusta retribuzione di creativi e giornalisti, chiedendo alle grandi piattaforme di rispettare il lavoro intellettuale.

Il dibattito sul futuro dell’Europa ha visto come protagonista questa volta il Primo ministro della Grecia Alexis Tsipras. Tsipras ha chiesto all’Europa di mettere da parte le differenze per far fronte insieme alla minaccia populista.

Il Corpo europeo di solidarietà è stato approvato definitivamente. Permetterà agli europei fra i 17 e i 30 anni di fare esperienze in volontariato in tutta Europa.

Gli eurodeputati hanno approvato le nuove misure per prevenire il riciclaggio di denaro e rendere più severi i controlli sul denaro contante. Le attività criminali nell’Unione hanno un giro d’affari di 100 miliardi all’anno.

L’abuso di antibiotici conduce alla loro inefficacia. Per combattere la resistenza anti-microbica sono stati richiesti dagli eurodeputati una migliore coordinazione e più fondi.

Gli eurodeputati hanno approvato le nuove misure per prevenire il riciclaggio di denaro e rendere più severi i controlli sul denaro contante. Le attività criminali nell’Unione hanno un giro d’affari di 100 miliardi all’anno.

L’abuso di antibiotici conduce alla loro inefficacia. Per combattere la resistenza anti-microbica sono stati richiesti dagli eurodeputati una migliore coordinazione e più fondi.

Tutti i prodotti di plastica devono essere riciclabili: questo l’obiettivo europeo per il 2030 proposto dalla Commissione europea che il Parlamento europeo approva. Il Parlamento ha aggiunto alla strategia anche la messa al bando delle microplastiche.

Martedì 11 gli eurodeputati hanno proposto una serie di misure per un reintegro più facile dei lavoratori dopo un lungo periodo di malattia.