Prossimamente alla plenaria: audizioni pubbliche, 30 anni dalla caduta del Muro, immigrazione, diritti dei minori 

 
 

Condividi questa pagina: 

I membri del Parlamento commemoreranno la caduta del muro di Berlino e celebreranno i 30 anni della Convenzione dei diritti dei minori durante la plenaria di Bruxelles il 13-14 novembre

Pezzi del muro di Berlino in mostra davanti al Parlamento europeo a Bruxelles  

I tre nuovi commissari designati: giovedì 14 le audizioni


Le audizioni pubbliche dei tre nuovi commissari designati Oliver Várhelyi (Vicinato e Allargamento, Ungheria), Adina-Ioana Vălean (Trasporti, Romania) e Thierry Breton (Mercato interno, Francia) sono programmate per giovedì 14 novembre a seguito dell’esame delle loro dichiarazioni di interesse finanziario da parte della Commissione giuridica del Parlamento europeo. Durante le audizioni, gli eurodeputati esamineranno le loro competenze e capacità di realizzare il programma che la Presidente eletta Ursula von der Leyen ha presentato a luglio al Parlamento.


La caduta del muro di Berlino

Mercoledì 13 novembre, all’inizio della sessione plenaria, i membri celebreranno il trentesimo anniversario della caduta del muro di Berlino il 9 novembre 1989, un evento che ha contribuito all’unificazione dell’Europa.


I diritti dei minori

Gli eurodeputati celebreranno anche un altro anniversario mercoledì 13. Il 20 novembre 30 anni fa è stata adottata la Convenzione sui diritti dell’infanzia. Il Parlamento discuterà i progressi fatti finora e le sfide che i più giovani affrontano al giorno d’oggi.



La crisi migratoria

Immigrazione in agenda giovedì 14, in particolare la situazione in Grecia e Bosnia.


Le trivellazioni turche nel Mediterraneo

La Turchia torna in agenda mercoledì, quando i deputati discuteranno le recenti trivellazioni nel Mediterraneo orientale in acque UE, che hanno causato alcune tensioni. Di recente, nel corso della discussione sull’operazione militare in Siria, i membri del Parlamento hanno espresso la loro preoccupazione e richiesto misure contro la Turchia.


L'educazione sessuale in Polonia

Giovedì 14 novembre, gli eurodeputati voteranno una risoluzione per chiedere al governo polacco di ritirare una proposta di legge che criminalizza l’educazione sessuale.