Prossimamente alla plenaria: servizi digitali, riforma della politica agricola, COVID-19, Bielorussia 

 
 

Condividi questa pagina: 

Il Parlamento europeo raccomanderà delle norme per i fornitori di servizi digitali e adotterà una posizione sulla politica agricola nella seconda plenaria di ottobre.

Norme per i fornitori di servizi digitali e l’intelligenza artificiale

I servizi digitali, che includono le piattaforme online e i mercati digitali, sono un settore in rapida espansione. Gli eurodeputati vogliono norme europee chiare nella nuova Legge sui servizi digitali per proteggere la nostra privacy e i diritti dei consumatori. Rifiutano un approccio che vorrebbe un’unica soluzione valida per tutto e insistono che le grandi piattaforme dovrebbero assumersi pienamente le proprie responsabilità, mentre le piattaforme più piccole dovrebbero avere la possibilità di crescere. La plenaria voterà tre relazioni per tracciare le priorità.

Il Parlamento europeo indicherà anche come l’UE dovrebbe regolamentare più efficacemente l’intelligenza artificiale (IA) per promuovere innovazione, standard etici e fiducia nella tecnologia.


Il futuro della politica agricola

La politica agricola europea dovrebbe essere più sostenibile, resiliente e flessibile in modo tale che i cittadini europei possano continuare a consumare cibo sicuro. Dovrebbe anche essere maggiormente adattata ai bisogni dei singoli stati membri. Il Parlamento voterà sulla propria posizione riguardo una vasta riforma della Politica agricola comune (PAC).

COVID-19

Il Parlamento vuole avere la certezza che in caso di futuri lockdown tutti gli allievi europei abbiano accesso all’istruzione. Gli eurodeputati intendono richiedere alla Commissione europea un piano urgente. Il Parlamento discuterà anche di come proteggere il lavoro e le entrate, e come aiutare i più giovani a trovare lavoro durante una crisi economica.

 

Deforestazione

Dal 1990 il mondo ha perso oltre 1.3 milioni di km quadrati di foreste, ovvero un’area più grande dell’intero Sudafrica. Il Parlamento vuole normative vincolanti per fermare la deforestazione all’interno dell’UE. Gli eurodeputati chiedono che i consumatori europei siano in grado di sapere se comprando un determinato prodotto contribuiscono alla deforestazione.

Scopri di più sulle foreste nell’Unione europea.

 

Premio Sacharov

La Conferenza dei presidenti, composta dal Presidente del Parlamento e dai presidenti dei gruppi politici, deciderà giovedì il vincitore del Premio Sacharov per la libertà di pensiero. L’opposizione democratica in Bielorussia, gli attivisti per l’ambiente in Honduras e l’Arcivescovo di Mosul sono i finalisti dell’edizione 2020.

 

Sempre in agenda:

Il Parlamento suggerirà un riesame completo dei rapporti dell’Unione europea nei confronti della Bielorussia, ribadendo la loro risoluzione della plenaria di settembre.

I risultati del vertice europeo del 15-16 ottobre saranno presentati nella plenaria di mercoledì dal presidente del Consiglio europeo Charles Michel. I punti più importanti sono il rapporto tra Unione europea e Regno Unito e come affrontare il COVID-19.

La Commissione europea presenterà martedì il suo piano di lavoro 2021, che si concentrerà sulla ripresa dalla crisi determinata dal coronavirus, sulla green economy e sulla digitalizzazione.