Plenaria di febbraio: ripresa dalla pandemia di COVID-19, vaccini, economia circolare 

 
 

Condividi questa pagina: 

Il Parlamento europeo ha approvato lo strumento chiave per la ripresa da COVID-19 dei paesi UE, ha discusso della situazione dei vaccini e richiesto norme più severe sul riciclo.

Ripresa da COVID-19

Martedì 9 febbraio 2021 il Parlamento ha approvato in via definitiva il dispositivo per la ripresa e la resilienza, che aiuterà i paesi UE a far fronte alle conseguenze della pandemia di COVID-19.

L’impatto di COVID-19 sui giovani e sullo sport

In una relazione adottata martedì il Parlamento europeo ha chiesto alla Commissione e agli Stati membri di agire con più forza per scongiurare gli effetti della pandemia sui giovani e sullo sport.

Vaccinazione

Nel dibattito di mercoledì 10 febbraio gli europarlamentari hanno sottolineato che l’UE dovrebbe prendere misure urgenti per aumentare la produzione dei vaccini.


Misure di sostegno per il settore dei trasporti aerei

Per sostenere il settore dei trasporti aerei durante la crisi di coronavirus, il Parlamento europeo ha approvato mercoledì l’estensione delle norme per l’utilizzo degli slot di decollo e atterraggio per prevenire voli ‘fantasma’ (ovvero senza passeggeri) e ha prolungato la validità di alcuni permessi.

Piano d’azione per l’economia circolare

Nella relazione adottata il 9 febbraio 2021 il Parlamento chiede regole più severe per il riciclo e obiettivi vincolanti per il 2030 sull’uso e il consumo dei materiali. La relazione dovrebbe essere inclusa nel piano d’azione per l’economia circolare proposto dalla Commissione europea, che mira a raggiungere una piena economia circolare nell’UE entro il 2050.


Ridurre la diseguaglianza

Per combattere disuguaglianza e povertà lavorativa, martedì il Parlamento europeo ha chiesto il salario minimo, condizioni eque per i lavoratori delle piattaforme digitali ed equilibrio tra lavoro e vita privata.


Traffico di esseri umani

Nella relazione adottata martedì, gli europarlamentari hanno chiesto all’UE di intensificare gli sforzi contro il traffico di esseri umani, rafforzando la protezione per le vittime e ponendo fine all’impunità dei trafficanti.


Social media e dibattito democratico

Mercoledì il Parlamento europeo ha chiesto che l’UE regolamenti i social media tutelando la libertà di parola e allo stesso tempo limitando i contenuti dannosi.


Russia

Martedì gli europarlamentari hanno sottolineato come il Consiglio abbia fallito nel rispondere in maniera adeguata alle politiche aggressive della Russia. Hanno anche criticato il capo della politica estera dell’UE, Josep Borrell, per la sua recente visita a Mosca.

Myanmar

Mercoledì il Parlamento europeo ha chiesto il ripristino della democrazia in Myanmar e il rilascio incondizionato di tutte le persone arrestate illegalmente dopo il colpo di Stato militare.