La presidente Metsola: “Assicuratevi di far sentire la vostra voce” 

 
 

Condividi questa pagina: 

La presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola durante l'intervista  

La presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, ha risposto in diretta alle domande postate sui social riguardo salute, clima e disuguaglianze. Scoprite cosa ha detto.

L'8 febbraio nell'intervista in diretta su Facebook , la neoeletta presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola ha commentato i risultati dell'ultimo sondaggio Eurobarometro ed ha parlato di salute pubblica, di lotta ai cambiamenti climatici, di povertà e disuguaglianza, nonché della promozione di una legislazione più inclusiva e di un rafforzamento del ruolo del Parlamento nell'UE.

Le priorità degli europei: salute pubblica, clima e lotta alla povertà

Secondo il recente sondaggio Eurobarometro, pubblicato l'8 febbraio, i cittadini europei chiedono che il Parlamento europeo dia la priorità alla salute pubblica. Sebbene l'UE non disponga di molte competenze nel settore della salute, la presidente ha spiegato come nel momento del bisogno, l'UE si sia attivata per procurarsi attrezzature e vaccini, in modo tale che tutti i cittadini dell'UE avessero pari accesso. "Il Parlamento europeo ha lanciato la carica in prima linea".

L'altra grande priorità per i cittadini, è costituita dal cambiamento climatico. Alla domanda se l'UE stia facendo abbastanza per il raggiungimento dei suoi obiettivi climatici, Metsola ha risposto che non è mai abbastanza, data l'urgenza della questione.

Non possiamo più aspettare dicendo che [la lotta al cambiamento climatico] è qualcosa che può essere fatto dalle generazioni future

Roberta Metsola 

Presidente del Parlamento europeo

Condividi la citazione: 

Sulla questione climatica, la presidente ha ricordato che la posizione del Parlamento è stata e continuerà ad essere molto ambiziosa, che sugli obiettivi climatici continuerà a spronare le altre istituzioni a spingersi oltre e ha concluso affermando che adesso è il momento di attuare quanto pattuito.

Riguardo al ruolo dell'UE nella lotta alla povertà e alla disuguaglianza, la presidente Metsola ha sottolineato la necessità di prestare attenzione alla questione di genere, dal momento che le donne sono state maggiormente colpite dalla pandemia di Covid. La presidente ha inoltre ricordato lo stanziamento di fondi senza precedenti per la ripresa economica, spiegando che comprenderanno il sostegno alla transizione verdee quella digitale, in modo tale da aiutare tutti a colmare le lacune ancora evidenti in alcuni paesi dell'UE.

Sulle vaccinazioni, la presidente ha insistito circa la necessità da parte dell'UE di continuare a sensibilizzare, poiché in alcuni paesi i livelli di vaccinazione rimangono ancora troppo bassi.


Legislazione inclusiva

La presidente Metsola ha elogiato la promozione e la difesa dei diritti LGBTIQ da parte del Parlamento, condannando le ripercussioni su tali diritti in paesi come Polonia e Ungheria e affermando come il Parlamento debba agire per combattere le disuguaglianze di genere, quali il divario retributivo tra donne e uomini.


Sui diritti riproduttivi e la salute, la presidente ha affermato che: “la posizione del Parlamento è estremamente chiara: i diritti devono essere rispettati e promossi ovunque e questa è la posizione che promuoverò come presidente del Parlamento europeo. La mia posizione è quella del Parlamento europeo”.

Coinvolgimento dei giovani sul futuro dell'UE

Essendo la terza donna a guidare il Parlamento europeo, la Presidente Metsola ha affermato di essere grata alle donne che l'hanno preceduta per aver infranto le barriere. La presidente ha proseguito fornendo il suo consiglio alle ragazze: “Assicuratevi che la vostra voce venga ascoltata. Non aspettate mai che qualcun altro parli per voi. Voi avete una voce che può essere ugualmente forte e anche l'integrità delle vostre argomentazioni può avere un ruolo ugualmente importante".

A proposito della Conferenza sul futuro dell'Europa, la presidente ha invitato i giovani a partecipare e ad esprimere le proprie idee sull'Europa:  “Inviate i vostri messaggi, li ascolteremo. È la nostra responsabilità, perché nel 2024 dovrò convincere [tutti], insieme ai miei colleghi qui, che vale la pena mantenere questo posto, poiché stiamo lavorando per voi", ha detto, riferendosi alle elezioni europee.

Rafforzare il ruolo del Parlamento nell'UE

In chiusura di intervista, la presidente ha enfatizzato "l'occasione d'oro" per il Parlamento europeo, di trasformarsi in un'istituzione moderna, efficace ed efficiente, traendo insegnamenti dalla pandemia.

Infine ha evocato la volontà del Parlamento europeo di esercitare il potere di iniziativa legislativa poiché , essendo l'unica istituzione dell'UE eletta direttamente, i cittadini chiedono che lo faccia di più. "Dobbiamo evitare di nasconderci dietro all'assenza di volontà o la riluttanza politica, dicendo dice non c'è soluzione".