Primo ministro irlandese: un'azione unilaterale sul protocollo dell'Irlanda del Nord sarebbe molto dannosa 

 
 

Condividi questa pagina: 

Micheál Martin © Unione Europea 2022  

Nel corso del terzo dibattito "Questa è l'Europa" tenutosi a Strasburgo l'8 giugno, gli eurodeputati hanno espresso solidarietà all'Irlanda per i colloqui sull'accordo post-Brexit.

Presentando il Primo ministro irlandese (Taoiseach) Micheál Martin, la presidente del Parlamento Europeo, Roberta Metsola, ha dichiarato: "Una rinegoziazione del protocollo sull'Irlanda del Nord è fuori questione. Il Parlamento europeo ha ribadito a più riprese il suo fermo sostegno al protocollo e conferma il suo pieno impegno a preservare la pace nell'isola d'Irlanda."

In riferimento alla guerra in Ucraina, la Presidente ha elogiato il governo irlandese per essere stato "il primo paese dell'UE a eliminare l'obbligo di visto per i cittadini ucraini e per aver accolto quasi 30 000 cittadini ucraini sfollati in cerca di rifugio."

Sottolineando l'importanza dell'adesione all'UE quale strumento per promuovere la democrazia, la pace e la sicurezza in Europa, Martin ha affermato: "Sostengo fermamente la domanda di adesione dell'Ucraina all'Unione europea."

Il Primo ministro ha lodato il sostegno "inequivocabile" del Parlamento europeo all'accordo del Venerdì santo. "Un'azione unilaterale volta a annullare un accordo solenne sarebbe profondamente dannosa", ha dichiarato, facendo riferimento ai colloqui in corso con il governo del Regno Unito sul protocollo sull'Irlanda del Nord. "Segnerebbe un minimo storico e denoterebbe la violazione dei principi fondamentali del diritto su cui si basano le relazioni internazionali. Letteralmente nessuno ne trarrebbe beneficio."

Il leader irlandese ha inoltre dichiarato che il suo governo è pronto a "lavorare per plasmare in modo costruttivo il nostro nuovo futuro" e ha aggiunto: "Siamo disposti a modificare il trattato se dovesse essere necessario. Tuttavia, dovremmo prima fare quanto possibile nell'ambito del quadro esistente."

Per riascoltare le osservazioni introduttive della presidente Metsola cliccare qui

Per rivedere il discorso del premier irlandese cliccare qui .

Leader dei gruppi politici


Gli eurodeputati hanno risposto ribadendo la solidarietà del Parlamento all'Irlanda nell'affrontare le conseguenze della Brexit e affermando che continueranno a difendere gli interessi dell'Irlanda. Hanno sottolineato che l'unico modo per giungere a una soluzione soddisfacente per entrambe le parti è negoziare in buona fede, e che continuano a nutrire preoccupazioni per la posizione e la mancanza di buona fede del governo britannico. Per quanto riguarda il futuro dell'Europa, hanno chiesto una convenzione affinché i trattati dell'Unione possano essere adattati e ulteriormente sviluppati. Gli eurodeputati hanno invitato l'Irlanda a contribuire a guidare la transizione climatica, poiché la leadership dell'UE è fondamentale per la futura prosperità dell'Europa.

È possibile rivedere gli interventi dei leader dei gruppi politici visitando questa pagina.

Per rivedere il dibattito in versione integrale.