Le regole per viaggiare con gli animali da compagnia in Europa 

Aggiornato il: 
 
Pubblicato:   
 

Condividi questa pagina: 

Nell’UE si può andare in vacanza con i propri animali domestici, ma ci sono regole precise da rispettare. Ecco cosa c'è da sapere prima di partire.

Grazie alle norme dell'UE sui viaggi con animali domestici (cani, gatti e furetti), i cittadini sono libere di muoversi all'interno dell'UE con il proprio animale da compagnia.

Qualora intendiate intraprendere un viaggio portando con voi il vostro animale domestico, prima di partire assicuratevi:

• che l'animale sia dotato di un microchip registrato o di un tatuaggio leggibile chiaramente, fatto prima del 3 luglio 2011
• di essere in possesso di un passaporto per animali da compagnia, rilasciato da un veterinario competente, che dimostri l’avvenuta vaccinazione contro la rabbia e attesti l’idoneità a viaggiare dell’animale
• di disporre di un certificato sanitario dell'UE per l'animale dell'UE, qualora si provenga da un paese non UE
• che per viaggiare con il proprio cane in Finlandia, Irlanda, Malta, Norvegia e Irlanda del Nord, l'animale deve essere stato obbligatoriamente sottoposto al vaccino contro la tenia Echinococcus multilocularis

Le disposizioni generali prevedono che, si possa viaggiare con un massimo di cinque animali. Per poter viaggiare con più di cinque animali,  è necessario presentare la prova di iscrizione a una competizione, una mostra o un evento sportivo oltre a un certificato che attesti l'età superiore ai 6 mesi.
I passaporti europei per animali domestici vengono rilasciati solo per cani, gatti e furetti. Qualora desideraste viaggiare con altri animali domestici, controllate le condizioni di ingresso nel Paese di destinazione.



Scoprite di più sulle norme UE per il benessere degli animali