Video: Le donne devono essere consapevoli del loro potenziale  

 
 

Condividi questa pagina: 

Ogni anno in occasione della Giornata Internazionale della Donna il Parlamento Ue seleziona un argomento specifico sul quale centrare la propria attività. Il 2017 è stato dedicato all’emancipazione economica femminile. Quando si parla di uguaglianza di genere, infatti, molto resta ancora da fare che si tratti della gestione della famiglia, del mondo politico o scolastico. La pensano così le deputate Constance Le Grip e Anna Hendh, membri della Commissione FEMM.


La deputata Anna Hedh sta lavorando al momento alla stesura di un rapporto volto a valutare il livello di emancipazione economica raggiunta dalle donne europee nel settore pubblico e privato. L’On. Costanze Le Grip è invece al lavoro su un altro rapporto dedicato a stilare una strategia contro il gap pensionistico tra uomini e donne. Le pensionate europee, infatti, ricevono oggi in media il 40% in meno dei pensionati uomini.

“Se si vuole raggiungere la piena uguaglianza di genere, si deve anche garantire alle donne un vero e proprio mercato del lavoro. Allo stesso modo uomo e donna dovrebbero arrivare a una piena ripartizione delle funzioni domestiche, in modo da aver cura della famiglia allo stesso modo” spiega la deputata Hedh che sottolinea come il Parlamento Ue stia procedendo nella giusta direzione contando il 37% dei suoi deputati è donna.

La deputata Constanze Le Grip ricorda invece l’importanza di chiudere il gap pensionistico. Per poter raggiungere una piena uguaglianza di genere non c’è soltanto bisogno di cambiare le leggi, ma la società. “E’ vero che da un lato c’è bisogno di procedere con affermazioni forti a livello politico, ma al tempo stesso è anche vero che nulla cambia se la società resta uguale. C’è bisogno di mobilitare la società” ammette Le Grip.