Sarà più facile viaggiare con gli animali da compagnia 

Comunicati stampa 
Tornata 
 
 

Condividi questa pagina: 

La nuova legislazione sul "trasporto non commerciale" di animali da compagnia - già informalmente concordato con i ministri dell'UE - è stata approvata giovedì dal Parlamento. Portare gli animali all'estero sarà più facile, ma le misure sanitarie saranno più severe. Le informazioni online per i proprietari di animali domestici saranno più chiare.


Prima di attraversare le frontiere con i loro animali, i proprietari dovranno accertarsi che le vaccinazioni anti-rabbia siano ancora valide. I cuccioli tra le 12 e le 16 settimane vaccinati contro la rabbia - ma non ancora immuni alla malattia - devono comunque poter essere in grado di viaggiare.


"Ci sono 64 milioni di gatti e 66 milioni di cani nell'UE. Una famiglia su quattro ha un animale domestico. Nel futuro, viaggiare nell'UE con animali richiederà meno seccature amministrative. Si sono allentate le regole e questo dovrebbe avere un impatto diretto sui cittadini", ha affermato il relatore Horst Schnellhardt (PPE, DE), dopo che la sua risoluzione è stata approvata con 592 voti favorevoli, 7 contrari e 4 astensioni. La normativa sarà applicabile 18 mesi dopo la sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.


Forme d'identificazione


La nuova normativa stabilisce norme più chiare sui "passaporti" e sulla vaccinazione antirabbica degli animali da compagnia. I documenti d'identificazione devono essere rilasciati da un veterinario abilitato e devono specificare il codice del transponder, i dettagli della vaccinazione antirabbica e altre informazioni sullo stato di salute dell'animale.


Dal luglio 2011, il sistema elettronico è l'unico mezzo ufficialmente approvato per identificare cani, gatti e furetti (che possono portare il virus della rabbia). Tuttavia, un tatuaggio chiaramente leggibile applicato prima di tale data è ancora valido.


Non più di cinque animali


In base alla nuova normativa, non sarà consentito passare i confini con più di cinque animali. Tale restrizione è necessaria per impedire o scoraggiare qualsiasi abuso della normativa per fini commerciali. Tuttavia, i proprietari possono essere esentati qualora dimostrino che stanno prendendo parte a un concorso, una mostra, un evento sportivo o altri eventi ricreativi (ad esempio una squadra di cani da slitta).



Procedura: codecisione, prima lettura (accordo con il Consiglio)