Condividi questa pagina: 

La Cancelliera tedesca Angela Merkel ha discusso il futuro dell'Europa con i deputati europei e il Presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, martedì pomeriggio.

"La tolleranza è l'anima dell'Europa e un valore fondamentale dell'idea europea", ha dichiarato la Cancelliera Merkel. Negli ultimi anni, tuttavia, quest'anima è stata messa a dura prova da molte sfide diverse, come il debito pubblico, il terrorismo, le guerre in atto vicino al nostro continente, la migrazione, la digitalizzazione e il cambiamento climatico.


Tutti questi problemi possono essere affrontati con successo solo se l'Europa agisce in modo unitario e se "trattiamo gli interessi e le esigenze degli altri come nostri. La solidarietà si basa sulla tolleranza e questa è la forza dell'Europa. Fa parte del nostro DNA comune europeo e significa superare gli egoismi nazionali".


Solidarietà significa anche che se si indebolisce lo Stato di diritto in un Paese o si attacca la libertà di stampa in un Paese, lo si considera un attacco a tutta l'UE. Merkel ha anche commentato che: "se si cerca di risolvere i problemi con nuovi debiti, si ignorano gli impegni presi e si mettono in discussione le basi per la forza e la stabilità dell'area dell'euro".


È possibile rivedere gli interventi dei relatori cliccando sui nominativi:


Introduzione del Presidente Antonio TAJANI


Angela MERKEL, Cancellieria federale tedesca (seconda parte)


Jean Claude JUNCKER, Presidente della Commissione (seconda parte)


Manfred WEBER (PPE, DE)


Udo BULLMANN (S&D, DE)


Ryszard Antoni LEGUTKO (ECR, PL)


Guy VERHOFSTADT (ALDE, BE)


Ska KELLER (Verde/EFA, DE)


Gabriele ZIMMER (GUE/NGL, DE)


Nigel FARAGE (EFDD, Regno Unito)


Marcus PRETZELL (ENF, DE)


Risposta di Angela MERKEL