“Quo vadis, Aida?” vince il Premio LUX del pubblico 

Comunicati stampa 
 
 

Condividi questa pagina: 

La Presidente Metsola ha consegnato il Premio LUX 2022 alla regista di "Quo vadis, Aida?". Jasmila Žbanić, in presenza di Munira Subašić.  

Nel corso della cerimonia di mercoledì, la Presidente del PE Roberta Metsola ha conferito il Premio LUX 2022 del pubblico europeo a "Quo vadis, Aida?" della regista bosniaca Jasmila Žbanić.

Durante la cerimonia che si è tenuta nell’emiciclo di Strasburgo, la Presidente Metsola ha dichiarato: “Questo film è un forte appello alla giustizia per le donne e le madri di Srebrenica che hanno assistito all'atroce uccisione di oltre 8.000 persone care. Queste orrende atrocità e questo crimine contro l'umanità non devono mai essere dimenticati".


"Il Parlamento europeo è a favore della libertà di espressione: nel cinema, per i registi, i narratori e gli autori. Il Premio del pubblico LUX getta un ponte tra il nostro lavoro politico e il lavoro creativo dei registi in Europa. I film LUX riecheggiano attraverso l'arte il sentimento della lotta per i diritti civili, i diritti umani, la giustizia, la democrazia e la libertà", ha aggiunto.


Nel ricevere il premio, la regista Jasmila Žbanić ha dichiarato “Quando stavo preparando un film sul genocidio di Srebrenica, pensavo che la guerra in Bosnia, in Croazia, nella nostra regione fosse l'ultima in Europa. Sono rimasto così scioccata nell'apprendere che noi, europei, abbiamo permesso la guerra in Ucraina. Vi esorto a trovare un modo per fermare la guerra in Ucraina”.


La sopravvissuta al massacro di Srebrenica e Presidente dell'associazione Mothers of Srebrenica Munira Subašić ha dichiarato: “In Ucraina le madri piangono, cercando le ossa dei loro figli. Vi prego quindi di fermare la guerra in Ucraina, in modo che il minor numero possibile di madri nel mondo soffra”.


Gli altri due film candidati al premio erano “Flee” del regista danese Jonas Poher Rasmussen e “Great Freedom” del regista austriaco Sebastian Meise.


Per maggiori informazioni sui film candidati, cliccare
qui


Il film vincitore è stato scelto sommando il voto del pubblico con quello dei deputati (con un peso del 50% per ciascun gruppo). Il pubblico ha potuto votare fino al 25 maggio, mentre i deputati fino al 7 giugno.


Il film vincitore


Quo vadis, Aida?,
della regista bosniaca Jasmila Žbanić, è stato prodotto da Bosnia-Erzegovina, Austria, Paesi Bassi, Francia, Polonia, Norvegia, Germania, Romania e Turchia. Aida è una traduttrice delle forze di pace, arrivate nell’estate 1995 a Srebrenica. La sua famiglia è tra le centinaia di civili in cerca di un rifugio nel campo delle Nazioni Unite. Aida scopre che un terribile destino attende la sua famiglia e il suo popolo, ma potrà fare qualcosa per fermarlo?


Conferenza stampa ed eventi correlati


Mercoledì, dopo la cerimonia, sarà possibile assistere su EbS e sul Centro multimediale del PE al punto stampa con il vincitore, i rappresentanti della European Film Academy e la vicepresidente del Parlamento europeo Evelyn Regner.


Alle 14.15, si terrà una diretta Facebook con il vincitore.


È inoltre disponibile la registrazione video del seminario per la stampa con i deputati e i rappresentanti dei film che si è tenuto martedì 7 giugno.


Contesto


Dal 2020, il Premio LUX del pubblico per il cinema europeo è assegnato dal Parlamento europeo e dall'European Film Academy.


Dal 2007, il Parlamento sostiene con il suo premio per il cinema la distribuzione dei film europei, fornendo ai film finalisti i sottotitoli nelle 24 lingue dell'Unione europea.


Anche la Commissione europea e la rete Europa Cinemas sono partner del Premio LUX.


Per maggiori informazioni sulla procedura di selezione dei film, cliccare
qui.