Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Procedura : 2008/2531(RSP)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : B6-0078/2008

Testi presentati :

B6-0078/2008

Discussioni :

PV 20/02/2008 - 14
CRE 20/02/2008 - 14

Votazioni :

PV 21/02/2008 - 4.8

Testi approvati :

P6_TA(2008)0067

Testi approvati
WORD 34k
Giovedì 21 febbraio 2008 - Strasburgo Edizione definitiva
Cooperazione scientifica con l'Africa
P6_TA(2008)0067B6-0078/2008

Risoluzione del Parlamento europeo del 21 febbraio 2008 sull'importanza di sostenere misure volte a migliorare la cooperazione scientifica con l'Africa

Il Parlamento europeo ,

–   visti il recente Vertice UE-Africa dell'8 e 9 dicembre 2007, il Partenariato strategico UE-Africa e il Piano d'azione UE-Africa (2008-2010),

–   vista la sua risoluzione del 31 gennaio 2008 sullo Spazio europeo di ricerca: Nuove prospettive(1) ,

–   visto il ruolo della tecnologia energetica nella lotta contro il cambiamento climatico,

–   visto l'articolo 103, paragrafo 2, del suo regolamento,

1.   riconosce la tendenza sempre più visibile in Africa tra i responsabili politici a dare priorità alla scienza e alla tecnologia (S&T) e all'innovazione per lo sviluppo;

2.   riconosce il prezioso contributo del Nuovo partenariato per lo sviluppo dell'Africa (NEPAD), del suo piano d'azione consolidato per la S&T e dei programmi dell'Unione africana in materia di S&T, e chiede una migliore messa in atto e uno sviluppo più ampio degli stessi, nonché un miglioramento delle misure pertinenti;

3.   sottolinea la necessità di aumentare la partecipazione di scienziati africani ai progetti di collaborazione internazionali nel settore della scienza e della ricerca e svilupp (R&S), al fine di mantenere e di sviluppare in Africa le conoscenze in tale settore, segnatamente in campi specifici come quello alimentare, della salute e dell'energia;

4.   ricorda la notevole rilevanza che è stata data alle malattie trascurate nell'ambito del settimo programma quadro per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione(2) , e ritiene che si dovrebbe mettere un accento particolare sulla ricerca in materia di HIV/AIDS nei paesi africani;

5.   chiede il rafforzamento delle infrastrutture di ricerca esistenti dietro indicazione dell'Unione africana e della comunità scientifica africana, compresi l'ufficio del NEPAD per la scienza e la tecnologia, i programmi dell'Unione africana e i progetti di R&S, in particolare in settori specifici quali quelli alimentare, della salute e dell'energia;

6.   sollecita gli Stati membri a promuovere la cooperazione in materia di S&T con l'Africa, che garantirà in tempi rapidi uno sviluppo reale e globale delle conoscenze e delle tecnologie negli stessi paesi africani;

7.   osserva che il progresso scientifico contribuisce allo sviluppo economico e sociale figurante tra gli obiettivi di sviluppo del Millennio; invita in particolare l'UE a fare del cambiamento climatico la principale priorità della sua cooperazione con l'Africa in materia di S&T, sfruttando in primo luogo le immense fonti di energia rinnovabile di cui l'Africa dispone, soprattutto l'energia solare;

8.   esorta gli Stati membri a promuovere il trasferimento di conoscenze e di tecnologia tra l'UE e l'Africa, congiuntamente a progetti di R&S, nell'ambito di un nuovo quadro d'azione coerente inteso al conseguimento di obiettivi immediati e a lungo termine per lo sviluppo sostenibile, e a sviluppare di conseguenza le politiche e le risorse;

9.   invita l'Unione europea e gli Stati membri a garantire maggiore coerenza tra la politica internazionale dell'UE in materia di S&T e le esigenze di base dei paesi africani, in vista dello sviluppo di un nuovo quadro globale per la scienza e la diplomazia con l'Africa;

10.   incarica il suo Presidente di trasmettere la presente risoluzione al Consiglio e alla Commissione nonché ai parlamenti degli Stati membri e alle Nazioni Unite.

(1) Testi approvati, P6_TA(2008)0029.
(2) GU L 412 del 30.12.2006, pag. 1.

Ultimo aggiornamento: 18 marzo 2009Avviso legale