Assistenza finanziaria agli Stati membri dell'UE

01-02-2018

I meccanismi dell'assistenza finanziaria europea mirano a preservare la stabilità finanziaria dell'UE e della zona euro, poiché le difficoltà finanziarie di uno Stato membro possono avere un impatto considerevole sulla stabilità macrofinanziaria di altri Stati membri. L'assistenza finanziaria è legata a condizioni macroeconomiche (si tratta di un prestito e non di un trasferimento di fondi pubblici), per garantire che gli Stati membri che la ricevono attuino le necessarie riforme fiscali, economiche, strutturali e di vigilanza. Tali riforme sono concordate e definite in documenti specifici (memorandum d'intesa) pubblicati sul sito web della Commissione e, ove opportuno, del Meccanismo europeo di stabilità. Nel quadro della risposta dell'UE alla crisi COVID-19, sono stati proposti diversi strumenti finanziari aggiuntivi per aiutare gli Stati membri a riprendersi e a rendere le loro economie più resilienti agli shock.

I meccanismi dell'assistenza finanziaria europea mirano a preservare la stabilità finanziaria dell'UE e della zona euro, poiché le difficoltà finanziarie di uno Stato membro possono avere un impatto considerevole sulla stabilità macrofinanziaria di altri Stati membri. L'assistenza finanziaria è legata a condizioni macroeconomiche (si tratta di un prestito e non di un trasferimento di fondi pubblici), per garantire che gli Stati membri che la ricevono attuino le necessarie riforme fiscali, economiche, strutturali e di vigilanza. Tali riforme sono concordate e definite in documenti specifici (memorandum d'intesa) pubblicati sul sito web della Commissione e, ove opportuno, del Meccanismo europeo di stabilità. Nel quadro della risposta dell'UE alla crisi COVID-19, sono stati proposti diversi strumenti finanziari aggiuntivi per aiutare gli Stati membri a riprendersi e a rendere le loro economie più resilienti agli shock.