Robert Schuman

09-05-2019

Poco più di sessant'anni fa Robert Schuman veniva eletto presidente dell'Assemblea parlamentare europea, il predecessore del Parlamento europeo. Quest'uomo politico francese, spiccatamente sensibile alle tensioni tra la Francia e la Germania, è considerato uno dei "padri fondatori" dell'attuale Unione europea. Dopo la Seconda guerra mondiale ha sostenuto l'istituzione del Consiglio d'Europa e si è adoperato per favorire la realizzazione di molti altri progetti europei. Nella sua dichiarazione del 9 maggio 1950, considerata l'atto costitutivo della costruzione europea, Robert Schuman si è assunto la responsabilità politica del pool carbone-acciaio, destinato a divenire la Comunità europea del carbone e dell'acciaio (CECA). La dichiarazione pone in risalto il ruolo della Francia nella costruzione di un'Europa forte, prospera e pacifica, basata sul legame franco-tedesco. Lungi dal limitarsi a fissare obiettivi, il testo propone anche l'apertura di negoziati su basi precise. Robert Schuman è successivamente eletto presidente dell'Assemblea parlamentare europea dal 1958 al 1960. Questa istituzione è stata l'istituzione politica per eccellenza delle Comunità, al contempo organo democratico di rappresentanza dei cittadini, organo di controllo degli Esecutivi ed elemento unificante delle tre Comunità. Fortemente influenzato dai valori cristiani, Robert Schuman si è battuto per costruire passo dopo passo un'Europa forte e unita e per instaurare una solidarietà istituzionalizzata tra i paesi europei. L'eredità che Robert Schuman ci ha lasciato continua ancora oggi a caratterizzare e a influenzare l'Unione europea.

Poco più di sessant'anni fa Robert Schuman veniva eletto presidente dell'Assemblea parlamentare europea, il predecessore del Parlamento europeo. Quest'uomo politico francese, spiccatamente sensibile alle tensioni tra la Francia e la Germania, è considerato uno dei "padri fondatori" dell'attuale Unione europea. Dopo la Seconda guerra mondiale ha sostenuto l'istituzione del Consiglio d'Europa e si è adoperato per favorire la realizzazione di molti altri progetti europei. Nella sua dichiarazione del 9 maggio 1950, considerata l'atto costitutivo della costruzione europea, Robert Schuman si è assunto la responsabilità politica del pool carbone-acciaio, destinato a divenire la Comunità europea del carbone e dell'acciaio (CECA). La dichiarazione pone in risalto il ruolo della Francia nella costruzione di un'Europa forte, prospera e pacifica, basata sul legame franco-tedesco. Lungi dal limitarsi a fissare obiettivi, il testo propone anche l'apertura di negoziati su basi precise. Robert Schuman è successivamente eletto presidente dell'Assemblea parlamentare europea dal 1958 al 1960. Questa istituzione è stata l'istituzione politica per eccellenza delle Comunità, al contempo organo democratico di rappresentanza dei cittadini, organo di controllo degli Esecutivi ed elemento unificante delle tre Comunità. Fortemente influenzato dai valori cristiani, Robert Schuman si è battuto per costruire passo dopo passo un'Europa forte e unita e per instaurare una solidarietà istituzionalizzata tra i paesi europei. L'eredità che Robert Schuman ci ha lasciato continua ancora oggi a caratterizzare e a influenzare l'Unione europea.