Accesso diretto alla navigazione principale (Premi "Invio")
Accesso ai contenuti della pagina (premere "Invio")
Accesso diretto all'elenco degli altri siti web (Premi "Invio")
top story icon
Attualità :

Ucraina: un futuro europeo? - Ucraina

Relazioni esterne 20-03-2014 - 15:56 / Aggiornato il: 11-02-2015 - 15:27
 
 

L'UE e l'Ucraina hanno firmato un accordo di associazione bilaterale il 27 giugno 2014. Nella nostra linea del tempo, potete leggere tutti gli ultimi sviluppi dell'Ucraina, a partire dal movimento Euromaidan, passando per la Crimea, le elezioni presidenziali e la firma finale dell'accordo. (Seguito: Ucraina: da Euromaidan alle elezioni presidenziali )

"Non possiamo stare a guardare mentre vengono violati i principi fondamentali della comunità internazionale", ha detto il presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, durante una visita venerdì a Kiev. "Abbiamo concordato le regole che i membri devono seguire quando trattano tra loro. Queste regole valgono per tutti". Durante la sua visita di due giorni, Schulz ha incontrato il primo ministro Arseniy Yatsenyuk Petrovych e il presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko. (Seguito: Schulz a Kiev: "Quello che succede in Ucraina riguarda tutti gli europei")

Negli ultimi quattro mesi l'Ucraina è stata sulla prima pagina di tutti i giornali. Quello che era iniziata come una manifestazione di massa è diventata un guerriglia violenta sfociata con l'annessione della Crimea da parte della Russia. In chat il 9 aprile, il presidente della delegazione del PE in Ucraina, Paweł Kowal (ECR, Polonia) ha ricordato che l'UE "avrebbe dovuto reagire con più anticipo". (Seguito: Paweł Kowal: se la reazione dell'UE è debole, Putin farà un altro passo avanti)

Circa il 98% dei dazi doganali esistenti sulle importazioni dall’Ucraina di ferro, acciaio, prodotti e macchinari agricoli saranno rimossi grazie a una proposta approvata dal Parlamento giovedì. Questa misura unilaterale dovrebbe aiutare l’economia, oggi in difficoltà, dell'Ucraina facendo risparmiare ai suoi esportatori €487 milioni l'anno. (Seguito: I deputati tagliano i dazi doganali per le importazioni dall’Ucraina )

Gli Stati membri dell'UE hanno rilanciato i colloqui di pace con la Russia e l'Ucraina per evitare un deterioramento ulteriore. Lunedì, la commissione per gli Affari esteri del Parlamento europeo ha discusso la situazione con Alexey Pushkov, il presidente della commissione Affari internazionali della Duma. Dopo la riunione, abbiamo incontrato Othmar Karas, deputato austriaco del PPE e presidente della delegazione UE-Russia. (Seguito: Karas sull'Ucraina: "Se i colloqui non funzionano, il rischio di un'escalation militare aumenterà")

Il Parlamento europeo accoglie con favore i segnali di speranza per la pace in Ucraina e l'accordo di associazione UE-Ucraina appena ratificato, ma si dichiara preoccupato dalle reali intenzioni della Russia nella "guerra ibrida" non dichiarata contro l'Ucraina. In una risoluzione votata giovedì, si esorta l'UE a tenere testa alla Russia e a intensificare il sostegno agli agricoltori europei colpiti dal divieto di commercio. (Seguito: PE accoglie con favore i segnali di speranza in Ucraina ed esorta l'UE a tenere testa alla Russia)

Martedì 16 settembre, attraverso un voto simultaneo a Strasburgo e Kiev, i deputati europei e ucraini hanno approvato l'accordo di associazione UE-Ucraina. L'obiettivo: rafforzare ulteriormente i legami bilaterali. Per la prima volta il Parlamento europeo ha votato simultaneamente. L'accordo è stato approvato durante il conflitto tra l'Ucraina e la Russia, in un momento di sanzioni commerciali reciproche tra la Russia e l'UE. (Seguito: Voto storico UE-Ucraina: un accordo votato contemporaneamente a Strasburgo e Kiev )

Avere buoni rapporti con i paesi vicini sulla base di un reciproco interesse e di valori condivisi è importante. L'Unione europea offre ai paesi vicini relazioni privilegiate in cambio di riforme economiche e politiche, tra cui il consolidamento della democrazia e dei diritti umani. (Seguito: L'UE e la Politica europea di vicinato)

RIF. : 20140304TST37506
 
 
Conflitto in Ucraina: la posizione della Russia all'Europarlamento
 

Durante i negoziati di pace, il politico russo Alexey Pushkov ribadisce l'apertura della Russia a dialogare con l'UE, pur sostenendo l'appartenenza della Crimea alla Russia.

 
I partiti pro-Europa consolidano il loro potere in Ucraina
 

Una delegazione di 14 eurodeputati porta il proprio sostegno in Ucraina per le elezioni democratiche, che hanno visto le forze europeiste in vantaggio in molte regioni.

 
Il Parlamento appoggia il tanto atteso Accordo di associazione UE-Ucraina
 

I parlamenti ucraino e dell'Unione europea hanno stipulato un accordo epocale, rimandando al 2016 le regole del libero scambio per lasciare spazio alle trattative.

 
Elmar Brok: l'UE deve concretizzare l'azione esterna di sicurezza comune
 

L'eurodeputato Elmar Brok auspica un'azione diplomatica più forte rispetto all'instabilità del vicinato europeo, e parla dei nuovi Presidenti del Consiglio europeo e del Servizio europeo per l'azione esterna, appena eletti.

 
Sostegno all'Ucraina travolta dalle proteste
 

Gli eurodeputati esprimono tutto il loro sostegno alle centinaia di migliaia di manifestanti ucraini che chiedono di avvicinarsi all'UE piuttosto che alla Russia.

 
Infografica
 

Guadare ad Est.