Please fill this field
Sergio BERLATO Sergio BERLATO
Sergio BERLATO

European Conservatives and Reformists Group

Member

Italy - Fratelli d'Italia (Italy)

Date of birth : , Vicenza

Home Sergio BERLATO

Member

ENVI
Committee on the Environment, Public Health and Food Safety
ANIT
Committee of Inquiry on the Protection of Animals during Transport
DMAS
Delegation for relations with the Mashreq countries
DARP
Delegation for relations with the Arab Peninsula
DMED
Delegation to the Parliamentary Assembly of the Union for the Mediterranean

Substitute

INTA
Committee on International Trade
DMAG
Delegation for relations with the Maghreb countries and the Arab Maghreb Union, including the EU-Morocco, EU-Tunisia and EU-Algeria Joint Parliamentary Committees

Most recent activities

Impact on fisheries of marine litter (A9-0030/2021 - Catherine Chabaud) IT

25-03-2021
Written explanations of vote

La questione dei rifiuti marini rappresenta una delle sfide principali per ripristinare un buono stato degli ecosistemi marini e costieri, che svolgono un ruolo fondamentale sia per l'equilibrio climatico che per garantire lo sviluppo delle attività marine e costiere, comprese la pesca e l'acquacoltura.
Si evince la necessità per la Commissione e gli Stati Membri di intensificare la lotta alla pesca illegale, non dichiarata e non regolamentata (pesca INN), intrinsecamente inquinante che contribuisce alla produzione di rifiuti marini, oltre ad incentivare i pescatori, spesso stigmatizzati come i principali attori inquinanti, a conferire i rifiuti presso gli impianti di riciclaggio, anche attraverso incentivi finanziari e meccanismi premiali volti a promuovere comportamenti virtuosi.
Sono stati accolti i nostri emendamenti per chiedere il passaggio dall’iniziale divieto ad una graduale riduzione dei rifiuti per non gravare sulle spalle delle aziende di settore già duramente colpite dalla crisi.
La relazione vuole sensibilizzare la società in merito al problema dei rifiuti e del loro impatto sulla pesca ed esprimendoci con il voto favorevole chiediamo alla Commissione e agli Stati membri di promuovere campagne di sensibilizzazione sul problema dell'inquinamento marino da plastiche e microplastiche, sottolineando inoltre che spesso i pescatori sono le prime vittime di tale fenomeno.

Implementation of the Ambient Air Quality Directives (A9-0037/2021 - Javi López) IT

25-03-2021
Written explanations of vote

Nonostante sia stato osservato un miglioramento generale, il problema della qualità dell'aria rimane insoluto. Le direttive sulla qualità dell'aria - ambiente, pubblicate dalla Commissione nel 2019, hanno realizzato parzialmente i loro obiettivi generali di riduzione dell'inquinamento atmosferico e contenimento dei suoi effetti negativi.
Per diversi inquinanti atmosferici, segnatamente il particolato, il biossido di azoto, l'ozono e il benzo(a)pirene, continuano a registrarsi superamenti diffusi e persistenti delle norme dell'UE in materia di qualità dell'aria, con ripercussioni significative sulla salute umana e sull'ambiente nel suo complesso. In una situazione già di per sé critica, la relazione propone di allineare le attuali norme UE agli orientamenti dell'OMS attualmente in vigore.
Ho espresso voto contrario in quanto, seppur sostengo pienamente i tentativi concreti di migliorare la qualità dell’aria, non credo che l’allineamento delle norme dell'UE a quelle dell’OMS rappresenti la risposta al problema. L'adozione delle attuali norme dell'OMS come norme vincolanti dell'UE comporterebbe, infatti, l'avvio di ulteriori procedure di infrazione, che potrebbero interessare potenzialmente tutti gli Stati membri dell'Unione con conseguenze gravi per le imprese, in particolare le PMI. Ad un allineamento è preferibile lo sviluppo di nuove tecnologie per soddisfare le norme già in vigore e sensibilizzare i cittadini riguardo al problema.

Contact

Bruxelles

Strasbourg