Gli intergruppi del Parlamento europeo 

Gli intergruppi possono essere costituiti da deputati appartenenti a gruppi politici diversi e a commissioni parlamentari diverse allo scopo di procedere a scambi di opinioni informali su tematiche particolari e di promuovere i contatti tra i deputati e la società civile. Gli intergruppi non sono organi del Parlamento e non possono quindi esprimere il punto di vista dell'Istituzione.

Le attività degli intergruppi sono disciplinate dalla regolamentazione interna adottata dalla Conferenza dei presidenti il 16 dicembre 1999 (modificata da ultimo l'11 settembre 2014), che definisce le condizioni per la costituzione degli intergruppi all'inizio di ogni legislatura e il loro modus operandi.

I presidenti degli intergruppi sono tenuti a dichiarare qualsiasi forma di sostegno di cui beneficiano, sia esso in denaro o in natura, in base ai medesimi criteri applicabili ai deputati che ricevono un sostegno a titolo individuale. Le dichiarazioni vanno aggiornate ogni anno e figurano in un registro pubblico tenuto dai Questori.

Elenco degli intergruppi

Nella sua riunione dell'11 dicembre 2019 la Conferenza dei presidenti ha approvato il seguente elenco degli intergruppi da costituire nel quadro dell'attuale legislatura del Parlamento: